Accoglienza pericolosa

Germania, altra grana per la Merkel: tre profughi eritrei violentano una ragazza

Gli aggressori, che sono stati accolti in Germania con lo status di rifugiati, hanno assalito la giovane nei pressi della stazione ferroviaria di Mühlhausen

Redazione
Germania, altra grana per la Merkel: tre profughi eritrei violentano una ragazza

La polizia con uno dei violentatori. Da ullsteinbild.de

Lunedì 29 agosto tre profughi di origine eritrea sono comparsi davanti al giudice a Mühlhausen, nella regione tedesca della Turingia. L'accusa per loro, secondo quanto riportato dal quotidiano Thüringer Allgemeine, è quella di aver violentato una ragazza ungherese sabato 27 agosto, alle 3:50 di mattina, nei pressi di un viadotto accanto alla stazione ferroviaria della cittadina. Il procuratore capo ha confermato che i tre aggressori provengono dall'Eritrea e sono stati accolti in Germania con lo status di rifugiati: facevano parte di un folto gruppo di richiedenti asilo originari dell'Africa orientale.

Un portavoce della polizia ha spiegato alla stampa che non ci sono dubbi sulla dinamica dei fatti, e che gli arrestati sono i colpevoli della violenza. Il caso ha riacceso le polemiche sulla politica dell'accoglienza indiscriminata voluta dalla cancelliera Merkel, che di recente l'ha costretta a rinviare al prossimo anno la propria ricandidatura alla guida della Germania dopo che una componente importante del suo stesso partito ha preteso un radicale cambio di rotta sulle politiche migratorie, con particolare riferimento all'immigrazione musulmana, minacciando in caso contrario di farle mancare il sostegno.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il "Nobel per la pace" cerca la Terza Guerra Mondiale
obama ammassa truppe al confine russo

Il "Nobel per la pace" cerca la Terza Guerra Mondiale?

Colpo di stato in Libia, occupati tre Ministeri a Tripoli
e ora ci manderanno tutti i clandestini

Colpo di stato in Libia, occupati tre Ministeri a Tripoli


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU