il ritorno del grande fratello

Obama vuole spiare le e-mail di tutti gli americani. Microsoft dice "no"

Google, Amazon e Apple sostengono Microsoft, convinte che il futuro della tecnologia mobile e del cloud sia in gioco se i consumatori non ritengono che i loro dati restino privati

Alfredo Lissoni
Obama vuole spiare le e-mail di tutti gli americani. Microsoft dice "no"

La stampa americana e la Silicon Valley si uniscono a Microsoft e alla sua battaglia contro il governo americano per il rispetto della privacy e contro la possibilità che le autorità possano accedere alle e-mail dei clienti senza che questi ne siano a conoscenza con mandati segreti. Le cosiddette tecniche di sneak-and-peak sono previste dal Patriot Act e il governo americano ritiene consentano di accedere anche alle comunicazioni elettroniche con mandati e ordini del tribunale segreti nel caso in cui una loro comunicazione mettesse a rischio il caso o una persona. Non ha fatto un bel niente per la lotta al terrorismo, il presidente Obama, e ora si sveglia con l'idea di resuscitare il Grande Fratello di orwelliana memoria, spiando la posta privata di tutti i contribuenti (come se non si sapesse che molti terroristi, a cominciare dai talebani di al-Qaeda, usino apposta dei "pizzini", dei bigliettini, per non farsi intercettare). In quella che, più che una lotta tardiva e pre-elettorale al jihad, sembra l'ennesimo tentativo di sfruttare fraudolentemente informazioni commerciali ai danni delle aziende concorrenti.


Microsoft ritiene invece che si tratti di una violazione della libertà di parola e della privacy. Fox, l'Associated Press e altre 27 organizzazioni stampa chiedono di unirsi al caso di Microsoft, ritenendo la mancata comunicazione di mandati per accedere alla email violi la libertà di parola. Google, Amazon e Apple sostengono Microsoft, convinte che il futuro della tecnologia mobile e del cloud sia in gioco se i consumatori non ritengono che i loro dati restino privati.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Gli immigrati appena sbarcati si pappano anche il bonus bebè
Avanti, in Italia ci sono soldi per tutti

Gli immigrati appena sbarcati si pappano anche il bonus bebè

Corea del Nord: "La guerra è inevitabile"
e fu così che sparì pyongyang

Corea del Nord: "La guerra è inevitabile"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU