Lettera al vincitore Massimiliano Fedriga

Giovanni dAustria
Lettera al vincitore Massimiliano Fedriga

Caro Massimiliano, chi ti scrive è un cittadino della Regione Friuli Venezia Giulia, uno come te, uno che ha dato il proprio voto alla Lega e, nello specifico, alla tua candidatura. Ti do del tu solo perché ho qualche anno più di te e perché, se me lo permetti, mi considero parte del tuo movimento, del tuo pensiero, delle tue idee e del futuro a cui vuoi guardare. Sono papà di un ragazzino di tredici anni che deve crescere in questo territorio martoriato, e non è un'esagerazione l'aggettivo che ho utilizzato. E sono marito di una donna che è dipendente nella Sanità regionale. Un settore distrutto, umiliato e maltrattato. Un'eccellenza che è stata cancellata. Di questo settore potrei confidarti cose che i cittadini nemmeno immaginano. Oggi però, abbiamo voltato pagina e dobbiamo pensare al domani. Ti ho dato il mio voto, come moltissimi, perché tu fossi il nostro Governatore, la nostra speranza, il nostro riferimento. Consapevole di darti non solo un'onore ma anche non pochi pensieri perché, come chiunque potrà immaginare, rimettere in piedi una Regione ridotta a pezzi da chi ti ha preceduto, non è cosa facile. Però non sei solo, siamo tutti con te perché con il voto, non ti abbiamo dato una semplice delega e ci siamo liberati da un peso insopportabile, pensando: “adesso veditela tu”. No! Noi tutti siamo qui per darti un sostegno, per darti qualsiasi aiuto o consiglio, semmai fosse necessario, per permetterti di svolgere questo importante mandato nel migliore dei modi. Conta, dunque, su tutti noi, accettando i nostri messaggi, i nostri consigli o suggerimenti ma anche le nostre eventuali lamentele, nell'interesse comune. L'Italia ora guarda all'esito del voto di questa Regione e chi ne è a capo, Mattarella, non potrà non tenerne conto. Dobbiamo tornare ad essere sovrani e importanti in Europa e nel mondo. Dobbiamo salvaguardare la nostra identità, la nostra cultura e il nostro passato. A te e ai tuoi collaboratori, grazie e buon lavoro.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Perfino Cacciari da ragione a Salvini
"PRIMA GLI INTELLETTUALI!"

Perfino Cacciari dà ragione a Salvini

Promessa sposa a dieci anni, indagato il padre cingalese
la ragazzina per disperazione si è tagliata i polsi

Promessa sposa a dieci anni, indagato il padre cingalese

Perfino Cacciari da ragione a Salvini
"PRIMA GLI INTELLETTUALI!"

Perfino Cacciari dà ragione a Salvini

Commenti

Scrivi qua il tuo commento

Caratteri rimanenti: 1500


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU