PLOTONE DI ESECUZIONE A 5STELLE

Tira più un pelo di Siri, o un carro di stelle?

Il Senatore Armando Siri è ancora al centro dello scontro Lega-5Stelle, con quest’ultimi sulle barricate per opportunità elettorale

Andrea Lorusso
Siri difende la sovranità del debito

Foto da Facebook

Il M5S è diventato il megafono di Marco Travaglio, sembra l’appendice politica de Il Fatto Quotidiano. Ormai gli editoriali manettari potrebbero dettare la linea al partito. Dopo l’uscita e l’allontanamento di Beppe Grillo, che ha preferito tornare a fare soldi con gli show, si è persa la bussola. Di Maio non ha il quid del leader, è il classico bravo ragazzo ch’è stato poco incisivo nel dibattito di questi mesi, fagocitato dalla stazza di Matteo Salvini.

Non sapendo come uscire dall’impasse, ha divorato il caso Siri in un sol boccone, riprendendo lo smalto giustizialista degli inizi, chiedendo ad una persona appena indagata, di dimettersi dall’Esecutivo. Intransigenza che non s’è registrata in altri eventi, anche interni al loro stesso Movimento, come la Raggi sott’indagine da due anni orsono.

Di più, i delatori a 5Stelle hanno confessato in Procura di avere ricevuto pressioni dal Senatore Armando Siri per l’approvazione di taluni provvedimenti, facendo quindi le pulci alle intenzioni dello stesso. Aplomb istituzionale che però, all’epoca dei fatti a Luglio 2018, non hanno dimostrato. Né al Sottosegretario, né a Salvini, né evidentemente alla Magistratura, s’è vero che avessero in seno folti sospetti sull’operato di un loro collega.

Viltà, veleni, omertà, disonestà intellettuale, hanno caratterizzato la gestione di questa vicenda da parte del Movimento; Che ora vorrebbe fosse il Premier Conte ad espellere dai ranghi dell’Esecutivo, il collega della Lega. Soluzione che toglierebbe l’impiccio di un vincitore nella querelle, visto che la Lega non potrebbe accettare un simile affronto da parte dei grillini, ed i grillini non vogliono perdere la faccia dopo avere così tanto attaccato Siri. Senza considerare che, hanno ammazzato nella culla, il garantismo di qualsiasi civiltà giuridica degna di questo nome.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il Governo MaZinga mette una pietra tombale sull'Autonomia
il prof bruno galli: "sacrificata al salva-poltrone"

Il Governo MaZinga mette una pietra tombale sull'Autonomia

Fotonotizia / Torna il acqua la nave dei centri sociali
salvini: "Spero che nessuno pensi a un governo dei porti aperti"

Fotonotizia / Torna il acqua la nave dei centri sociali

Milano, il sindaco Pd dice no all'Autonomia. Protesta la Lega
Il parroco sull’immigrazione: “guardiamo prima le persone che abbiamo accanto”!
Don Donato Piacentini: “lettera aperta di un parrocchiano”

Il parroco sull’immigrazione: “Guardiamo prima le persone che abbiamo accanto”!


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU