il tycoon sconfessa barack

Sanzioni USA alla Russia? Trump: "È tempo di pensare ad altro"

Vergognoso Obama: anzicché levar le tende, lui ed i suoi fedelissimi cercano di seminare zizzania incrinando i rapporti con la Russia. Il vendicativo "Nobel per la pace" non pensa che così danneggia solo il "suo" Paese...

Redazione
Sanzioni USA alla Russia? Trump: "È tempo di pensare ad altro"

Alla fine di una giornata in cui l'amministrazione Obama ha annunciato misure pesantissime contro la Russia per avere interferito nelle elezioni USA, il presidente eletto sconfessa il suo predecessore e ribadisce quello che aveva già fatto capire di primo mattino: "È tempo per il nostro Paese di concentrarsi su cose più importanti e migliori". Ore prima aveva detto ai giornalisti riuniti in Florida, dove sta trascorrendo le festività, che "dobbiamo andare avanti con le nostre vite". Stroncando dunque sul nascere le panzane - ultimi colpi di coda - che lo staff dell'Amministrazione bama sta ancora propagandando, con l'inconfessata speranza di danneggiare i rapporti tra il nuovo presidente e Putin.


In queste ore, difatti, un "funzionario di alto livello dell'amministrazione Obama", riferiscono i media USA, in una call con la stampa ha raccontato che "alla Casa Bianca c'è la convinzione che la Russia non si fermerà" e "continuerà a interferire nelle elezioni democratiche di altri Paesi, inclusi alcuni dei nostri alleati europei".

Trump non ha intenzione di dare corpo e peso a queste balle propagandistiche. In una nota diffusa dal suo transition team - che la Casa Bianca Obama-style aveva "avvertito" in merito all'arrivo di "sanzioni contro funzionari, servizi d'intelligence e aziende russi" - Trump ha comunque detto che "nell'interesse del nostro Paese e del suo popolo grandioso" la settimana prossima incontrerà i leader della comunità d'intelligence americana per "aggiornamenti" su un caso che ha fatto salire la tensione sull'asse Washington-Mosca.


Vladimir Putin, che ha rispedito al mittente Obama le accuse "infondate" definendo "illegali" le misure volute da Barack, sta pensando infatti a come reagire. Molto probabilmente Mosca non farà nulla, salvo aspettare che Obama alzi i tacchi, magari con un po' più di dignità. La qual cosa, giocoforza, dovrà avvenire a breve, per la pace di tutti.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Austria: Kurz asfalta i "buonisti". La Destra di Strache va al governo
salvini: "avanza il Partito della Libertà da sempre alleato della Lega"

Austria: Kurz asfalta i "buonisti". La Destra di Strache va al governo

Che tranvata per Frau Merkel: la Cdu crolla sotto i colpi della Spd. Affermazione dei populisti
elezioni in bassa sassonia: Affermazione dei populisti

Che tranvata per Frau Merkel: crolla sotto i colpi della Spd


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU