"Risorse" violente

Donna massacrata a Trapani a maggio: arrestato un clandestino nigeriano

La 57enne fu aggredita alle spalle e malmenata dopo un tentavo di violenza sessuale. L'immigrato era ospite di un centro di accoglienza a Valderice

Redazione
Donna massacrata a Trapani a maggio: arrestato un clandestino nigeriano

Omwanta Valentin, il nigeriano arrestato. Foto ANSA

Lo scorso 30 maggio una donna di 57 anni di Custonaci, moglie di un noto imprenditore, aveva trascorso una serata a casa di amici a Valderice, nel Trapanese. Appena uscita dall'abitazione dove era stata ospite, mentre stava raggiungendo la sua auto parcheggiata a circa cento metri di distanza, era stata aggredita alle spalle da un uomo con un colpo alla nuca talmente violento da farla svenire. Le ricostruzioni stabilirono che fu condotta in una zona di campagna dove lo sconosciuto l'avrebbe malmenata dopo aver tentato di violentarla. A dare l'allarme fu la madre della donna, che non l'aveva vista tornare a casa per accudirla. All'alba il marito la ritrovò in stato confusionale, svestita e con evidenti segni di percosse tra le sterpaglie e col volto tumefatto; poco distante c'era la sua borsa priva di cellulare e di soldi.

Le indagini condotte dai carabinieri e coordinate dal procuratore della Repubblica Marcello Viola e dai pm Anna Trinchillo e Franco Belvisi hanno portato a distanza di due mesi all'individuazione del presunto aggressore. Si tratta di Omwanta Valentin, di nazionalità nigeriana, 25 anni, arrestato per tentata violenza sessuale, lesioni gravi e rapina. Il giovane ha confessato e nei suoi confronti è stato emesso un provvedimento di fermo convalidato dal gip che martedì 26 luglio ha confermato la misura cautelare in carcere. Il giovane si trovava a Mineo dopo essere fuggito dal Centro di accoglienza straordinaria "Hotel Villa S. Andrea" di Valderice, poco distante dal luogo in cui è avvenuta l'aggressione.

I Carabinieri hanno provveduto ad arrestare il nigeriano "individuato all'interno del Cara di Mineo", ha spiegato alla stampa il comandante della Compagnia di Trapani, capitano Livio Luperi, "presso il quale si era intanto trasferito e da dove era in procinto di fuggire ancora. L'interrogatorio e ulteriori accertamenti hanno indotto la procura a emettere il fermo".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione rubando la democrazia ai cittadini
"si sta rubando la democrazia ai cittadini "

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU