scienza e libero arbitrio

Siamo davvero liberi?

Quante volte abbiamo sentito parlare di libero arbitrio? Quanto siamo certi di essere liberi e di poter scegliere le nostre decisioni e le nostre azioni?

Chiara Baldani
Siamo davvero liberi?

La filosofia, la scienza, la religione, la letteratura, da sempre accompagnano con le loro riflessioni, la domanda di più difficile risposta: la libertà personale è un’illusione? È così difficile rispondere perché è necessario di basarsi su studi empirici a livello cognitivo, ma lo è anche perché da questa risposta dipendono altre idee come la razionalità, la dignità umana, il merito, il biasimo, la punizione e la retribuzione. Ammettiamolo, a nessuno di noi piacerebbe sapere che la scienza, con cautela, ci instrada verso una visione differente da quella che abbiamo supposto fino ad ora. Celebri nel mondo scientifico, le ricerche condotte da Benjamin Libet, lo scienziato che per primo applicò metodi di indagine neurofisiologica per studiare la relazione tra l’attività cerebrale e l’intenzione cosciente di eseguire un determinato movimento volontario.


L’esperimento era facile, Libet infatti invitava i partecipanti a muovere quando avessero voluto il polso della mano destra e contemporaneamente, a riferire il momento preciso in cui avevano avuto l’impressione di avere deciso di avviare il movimento. L’obiettivo dell’esperimento? Indagare il rapporto tra la coscienza dell’inizio di un atto e la dinamica neurofisiologica sottostante. In parole povere dall’esperimento emerge che l’esecuzione del movimento comincia nelle aree motorie prefrontali del cervello molto prima del momento in cui al soggetto sembra di aver stabilito di agire.

Questi risultati sono stati a lungo contestati ma allo stesso tempo confermati da altri esperimenti di laboratorio effettuati con macchinari ancora più sofisticati. Negli ultimi tre decenni queste ricerche ne hanno ispirate molte altre grazie alle quali è stato possibile approfondire il ruolo delle aree cerebrali coinvolte nelle nostre decisioni.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Non solo via mare: drone svela l'esodo biblico attraverso la Slovenia
Il formaggio puzza. Furgone bloccato per un controllo: era merce rubata
chiusi, Polizia trova 2.500 kg parmigiano sottratto

Il formaggio puzza. Furgone bloccato per un controllo: era merce rubata

Trento, c'è Yara nel dossier del pedofilo
non la lasciano in pace neanche da morta

Trento, c'è Yara nel dossier del pedofilo

Osservato il punto più lontano della Via Lattea
Ora la mappa della galassia è più completa

Osservato il punto più lontano della Via Lattea

Siamo davvero liberi?
scienza e libero arbitrio

Siamo davvero liberi?

Arrivano i robot umanizzati
intelligenza artificiale

Arrivano i robot umanizzati


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU