arriva il libreria la dieta barf

Crocchette? No, grazie

"A tutto libri", per conoscere le ultime novità sui nostri compagni di pelo e piume; qui di seguito un volume sui pet, tra quelli più gettonati ed avvincenti dell' estate 2016

Stefania Genovese
Crocchette? No, grazie

Barf. La dieta naturale per il tuo cane. Basta crocchette, per un cane sano, vivace e longevo, di Rus Petra e Marelli Enio, Sperling & Kupfer

Gli autori hanno vagliato nei dettagli  la dieta denominata BARF (acrononimo per Bones and Raw Food o anche di Biologically Appropriate Raw Food ossia cane cruda biologica) che da alcuni anni sta diffondendosi anche in Italia, e che ha già numerosi proseliti ed estimatori. Creata dai veterinari australiani dott. Ian Billinghurst e dal dott. Tom Lonsdale, i quali per primi hanno testato questa nuova disciplina alimentare, essa consisterebbe nel somministrare al cane solo cibi molto simili a quelli di cui si nutrono allo stato selvatico. Così si riporterebbero i canidi allo stile alimentare del loro nobile e ferino discendente il lupo: infatti si andrebbe a somministrare loro, "in primis", della carne cruda, e delle verdure e organi frullati per stimolare la digestione.


Ciò comporterebbe per il cane, l'adozione di una dieta totalmente equilibrata ed in sintonia completa con la morfologia della sua masticazione e del suo stomaco, i cui enzimi caratteristici del tratto digerente, sono per lo più deputati a digerire ossa, carne cruda e verdure già digerite dalle prede. Naturalmente in questa alimentazione sarebbero completamente omessi i cereali, che in natura non fanno parte del cibo assunto da coyote e dai lupi; (scordiamoci dunque anche gli antichi pancotti di pane pasta e carne ribollita che in tempi rurali rappresentavano il pasto comune dei cani nelle tenute agricole e contadine).

I vantaggi, solo per citarne alcuni, sarebbero molti, tra cui appunto l'alta digeribilità che comporterebbe una migliore evacuazione intestinale, un deciso miglioramento della dentizione e della masticazione (si risolverebbe così l'annoso problema del tartaro che affligge i cani moderni), nonchè una migliore lucentezza del pelo, un rinvigorimento del tono e della massa muscolare, un pelo più lucido e la scomparsa di dermatiti e di allergie della pelle. Alcuni veterinari mettono però in guardia su un possibile effetto negativo della dieta se essa non viene seguita correttamente, e sull'aspetto della necessaria integrazione di vitamine ed il possibile rischio di contaminazioni batteriche dovute all'uso della crudità. La dieta parrebbe dunque molto più impegnativa delle più veloci e disponibili crochette o scatolette per cani; inoltre per taluni la cottura del cibo offrirebbe una garazia igenica più elevata.


Tuttavia gli autori di questo saggio si ripropongono di presentarci questa alimentazione con un approccio scientifico che non solo prenda in considerazione l'adozione di una dieta bilanciata dai primi mesi all'età adulta dei cani, ma anche la preparazione di facili e gustose ricette attraverso 51 schede pratiche di "piatti" pronti studiati appositamente per garantire all'animale una buona salute. Decisamente è d'uopo considerare che mantenere un cane in forma scattante, vivace e felice, passa attraverso ciò che viene assunto (proprio come per noi umani); l'alimentazione è un fattore fondamentale per la salute e la soddisfazione del nostro pet, e gli autori sottolineano come spesso i cibi industriali, processati, ricchi di coloranti e conservanti possano alla lunga causare talune patologie. Perchè è pur vero che nel frenetico mondo odierno crochette e scatolette sono assai comode per noi, ma siamo sicuri del loro contenuto anche quando nelle etichette si garantisce la miglior scelta e la massima genuinità del prodotto?


L'aspetto principale su cui si fonda la dieta Barf è proprio data dalla considerazione che il cane non è onnivoro e che appunto, dalle sue componenti genetiche si evince che modificando la sua dieta, ed arricchendola di carne con ossa muscolo ed interiora verdura e frutta, si possano notare visibilmente gli effetti positivi sull'animale, come ad esempio una riduzione delle feci, i denti più puliti ed un maggiore vigore fisico. Inoltre il sistema immnunitario si rinforza ed il cane, mangiando con più soddisfazione, instaura un rapporto molto più solido con il suo proprietario.


Perchè dunque non provare questa dettagliata guida? Petra Rus, una delle massime esperte di BARF ed il veterinario Enio Marelli  l'hanno predisposta per fornirci semplici e pratici esempi, esponendo le linee guida per abitudini alimentari che rispettino integralmente la fisiologia del nostro pet, garantendogli così un fisico sano ed esente da malattie, una prospera longevità e nel contempo per suggerirci una soluzione domestica su come risparmiare tempo e denaro nella selezione dei generi alimentari.


Da notare che in copertina spicca, con un bel primo piano, il musetto di un vivacissimo jack russell che addenta una carota; una scelta quanto mai adeguata per rappresentare lo stile di vita alimentare dei nostri cani (infatti questa razza è golosa e vorace, dotata di un apparato dentario  quasi da roditore, in grado di masticare ogni cosa). Insomma si inzia dal capitolo di cosa occorre sapere sul cane e sul cibo naturale, per poi approfondire le cause endemiche delle intolleranze e delle malattie attraverso consigli utili ed esempi concreti, e ricette consone ad ogni genere di cane, che ci consentano di comprendere ed apprezzare questa nuovo stile nutrizionale prevalentemente biologico e congenito.


 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

Addio Berhault , cane eroe
salvava le vittime intrappolate dal sisma

Addio Berhault, cane eroe

Lipu in piazza con i banchetti natalizi pro natura
Animali che curano l'anima
benefici della pet therapy

Animali che curano l'anima


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU