a volte si svegliano

Attentati in Francia, il ministro Valls nella bufera: "Basta soldi alle moschee"

Il politico, intervistato da Le Monde, ha dichiarato che gli imam dovrebbero essere "formati in Francia, non altrove". Ed intanto monta la polemica per il braccialetto elettronico dello sgozzatore della Normandia...

Redazione
Attentati in Francia, il ministro Valls nella bufera: "Basta soldi alle moschee"

Dopo la strage di Nizza ed il brutale omicidio di un sacerdote in Normandia il ministro Valls si è detto "aperto all'idea, per un periodo ancora da determinare", di uno stop ai "finanziamenti dall'estero per la costruzione di moschee". Inoltre, ha aggiunto il premier francese in un'intervista a Le Monde, gli imam dovrebbero essere "formati in Francia, non altrove". Valls ha anche lanciato un appello per "un nuovo modello" di relazioni con l'Islam, sul quale sta lavorando anche il ministro dell'Interno, Bernard Cazeneuve. Il premier non ha quindi nascosto che ci siano stati buchi nel sistema di sicurezza, di fronte al rilascio mesi fa con braccialetto elettronico del giovane islamista che poi ha sgozzato un prete in Normandia.


Un episodio che ha suscitato molte critiche che si sono sommate a quelle che avevano già colpito il governo e in particolare Valls e il ministro dell'Interno, Bernard Cazeneuve, dopo la strage sul lungomare di Nizza il 14 luglio (rinfocolatesi dopo la pubblicazione dei selfie dell'omicida, sul camion assieme ad un collega, che mostra il dito medio all'Occidente).


Il rilascio di Kermiche è stato un "fallimento, deve essere riconosciuto", ha ammesso il capo di governo, sottolineando che i giudici dovevano avere "un approccio differente, caso per caso, di fronte ai metodi molto avanzati di occultamento messi in atto dai terroristi". E intanto Fratelli d'Italia presenterà un'interrogazione urgente al ministro dell'Interno Alfano "per fare chiarezza su un fatto allarmante: Mohamed Lahouaiej Bouhlel, l'attentatore che a Nizza ha ucciso 84 persone tra cui 6 italiani, avrebbe partecipato ad una manifestazione organizzata dagli antagonisti a Ventimiglia in favore degli immigrati. Se dovesse essere confermata, questa notizia sarebbe di una gravità inaudita e confermerebbe che l'Italia è terra di nessuno dove terroristi e jihadisti sono liberi di circolare liberamente e persino di partecipare a cortei e manifestazioni. Il Governo Renzi-Alfano chiarisca immediatamente: qui c'è in gioco la sicurezza degli italiani e con la sicurezza degli italiani non si scherza". Lo ha scritto su Facebook il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Gigantesca tegola su frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit
sondaggio shock: il 67% vuole lasciare la Ue

Gigantesca tegola su Frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit

Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà
Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà

Praga: l'SPD chiede un referendum per uscire dalla Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU