estate con un libro e con un pet

Tutti i segreti del nostro micio di casa

Il mio gatto lo sa (300 segreti per capirlo e prendersi cura di lui) è un interessante manuale di Helga Hofmann, edito da Sperling

Stefania Genovese
Tutti i segreti del nostro micio di casa

Eccoci ad un'altra curiosa ed avvincente guida che ci porta alla scoperta del nostro amico felino, e che ci offre delle simpatiche e ghiotte novità sul rapporto intraspecifico uomo- animale svelandoci comportamenti e particolarità del gatto che sicuramente consentiranno ai più appassionati aiulurofili di espandere la propria conoscenza dell'universo gattesco.  L'autrice, Helga Hofmann, esperta studiosa di flora e fauna, dotata del classico perspicace "occhio da etologa" ha raccolto in questo volume gli aspetti più rilevanti nella vita sociale-relazionale del felino, iniziando dall'analisi del comportamento del territorio fino ad esplorare il significato della caccia, dalla vita domestica e dall'uso di ciotola e cassetta, passando per la pulizia, sonno e benessere del nostro compagno di pelo, fino ad analizzare l'apprendimento felino e a soffermarsi sui disturbi comportamentali.


Il lettore potrà dunque facilmente accedere al paragrafo che gli interessa, scorrendo tutte le voci in esso contenute. Dunque in questo volume troviamo dettagliatamente le risposte a molte domande che spesso ci incuriosiscono osservando il nostro micio, come ad esempio la differenza territoriale tra i sessi, e le motivazioni per cui i gatti prediigono i punti rialzati, come funziona la loro gerarchia, e come rispettare e comprendere gli spazi felini. Molto interessanti sono alcune tabelle o glossari in cui l'autrice con fine spirito da psicologa felina, ci offre consigli su taluni aspetti della interelazione uomo-gatto; prendiamo ad esempio il senso del felino, un infallibile orologio interno, sviluppatosi allo stato selvatico, ora invece confinato negli home range sovrapposti,  che gli ha permesso di adattarsi alla routine quotidiana dei padroni. Proprio grazie a questa affinata peculiarità felina, risulta importante attenersi ad un orario preciso per ogni attività (pappa, igiene, giochi), perchè ciò consentirebbe ad un gatto timido ed insicuro di rafforzare la sua stabilità emotiva nei confronti di imprevisti o cambiamenti.


Tra i consigli "doc" vi sono anche quelli, esposti per lo più in alcuni riquadri, su come allestire un appartamento a misura di gatto, e come comportarsi quando il proprio micio incorre in situazioni problematiche (ad esempio quando viene inseguito fino in casa da altri gatti). Troviamo elencati anche i casi in cui utilizzare degli spaventi educativi sempre in misura mirata, o quelli che ci consentono di assuefare la nostra bestiola a  tollerare gli estranei o rumori forti ed imprevisti. Molto pratici risultano essere quelli che ci consentono di  insegnare al gatto a non affilarsi gli artigli sui mobili di casa, o a educarlo a non compiere marcature di urine ed escrementi ovunque. Ogni concetto naturalmente viene esposto a titolo di domanda e risposta ed in tal modo la motivazione di tanti curiosi atteggiamenti felini (come ad esempio una specie di "cinguettio felino"a guisa di digrignamento dentale,  che i nostri mici sono soliti esibire quando fissano una preda),  verranno logicamente compresi ed inseriti nel loro precipuo contesto.


I gattofili impareranno a scegliere i giochi più adatti a stimolare il proprio gatto ed anche come scegliere adeguatamente il nome al proprio micio in modo tale che per la sua conformazione psico-auditiva risultino più gradevoli e facilmente riconoscibili. Inoltre, molto importante, si acquisiranno le molteplici e sfumate posture del micio (strusciamenti, soffi, sbadigli, rotolamenti sulla schiena) e di come esso le addotti essenzialmente per comunicare con i propri simili, mentre nei confronti degli esseri umani si rivolga con vocalizzi e miagolii a frequenza alternata. In conclusione Il mio gatto lo sa non è solo un ricco barometro di situazioni e spiegazioni inerenti al comportamento felino, ma un compendio analitico di questa creatura complessa, ma volitivamente sociale, spesso alla ricerca di un contatto fisico associativo con il proprio gentile accuditore o partner di condivisione di vita (l'umano).


Ed in tal senso la Hofmann ci aiuta esaustivamente ad interpretare i peculiari codici di espressione gatteschi e ad instaurare con il nostro micio un dialogo gratificante per entrambi affinchè si consegua una intesa solidale dove regni complicità, rispetto e solidarietà reciproci. Ecco dunque un corposo, scorrevole ed insostituibile "bréviarie de chevet"  adatto a coloro che desiderano entrare in consonanza affettiva e dialogica con il nostro nobile Felis silvestris.


LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

Matite indelebili: chiedeva trasparenza, è stata denunciata
cc in azione a san biagio di agrigento

Matite indelebili: elettrice protesta, finisce denunciata

Salvini e il Sud: la rinascita della buona politica
la lettera di un militante di palermo

Salvini e il Sud: la rinascita della buona politica

Addio Berhault , cane eroe
salvava le vittime intrappolate dal sisma

Addio Berhault, cane eroe

Lipu in piazza con i banchetti natalizi pro natura


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU