i conti della serva

Sala, alla signora Maria i conti Expo non tornano

Con grande maestria i contabili mettono a punto il bilancio Expo 2015. Bilancio che, al contrario delle dichiarazioni di Sala, è in tremendo rosso. Ma scrutando oltre le righe contabili si scorgono aree grigie che fanno rabbrividire

Urbano Secondo
Sala, alla signora Maria i conti Expo non tornano

La Regione Lombardia, non approva il bilancio. Si astiene. L’assessore al Post Expo ha dichiarato: “È stato un voto di responsabilità. Vorrei infatti ricordare che l’amministratore delegato Giuseppe Sala, nella nota del marzo del 2015 aveva spiegato che proprio il 2015 si sarebbe chiuso con un significativo utile, ora invece risulta una perdita di esercizio di 23,8 milioni di euro".

Ecco le reazioni immediate di alcuni dei protagonisti. Sala: "Voto politico". Il Ministro Martina:   "Incomprensibile". Comune di Milano: "Stupore". Chapeau al PD: la comunicazione il suo punto di forza. I risultati concreti meno. Eppure Giuseppe Sala sui conti Expo ha mentito piu volte. Solo per ricordare un paio di occasioni: ha dichiarato che il bilancio 2015 non sarebbe stato in rosso il 23 dicembre 2015 ad una intervista a Il Fatto Quotidiano, poi il 20 gennaio 2016 al confronto tra i candidati delle primarie al teatro Dal Verme a Milano.

Come al solito i politici sono dei gran giocolieri con i soldi del contribuente. Tanto paga sempre Pantalone. Non è cosi nella vita delle aziende private ed in quella delle famiglie normali. Quindi, facciamo il conto "della massaia". La signora Maria, buona madre di famiglia, per vedere se può mettere a tavola un secondo, oltre il solito primo di pasta, non si affida di certo al commercialista. E se a casa non arrivano i soldi non si mangia!

Lei si chiederebbe: ma se sono stati dati (il commercialista direbbe conferiti) negli anni, soldi pubblici per 1 miliardo e 241 milioni di euro. Gli incassi (da biglietti, sponsorizzazioni, royalties) sono stati poche centinaia di milioni... alla famiglia si prospetterebbe l'accattonaggio (neanche quello, se la famiglia fosse di comprovata origine italiana...). Allora la madre di famiglia approfondisce con semplici domande: si parte dall'enorme perdita di 23,8 milioni. Che, però è una minima parte delle brutte sorprese che l'aspettano.

Allora, caro Sala, dove mettiamo: le ulteriori perdite per 7,7 milioni dal 1 gennaio al 18 febbraio 2016, data di messa in liquidazione? Gli oltre 50 milioni per lo smantellamanto dei padiglioni, già previsto nei quattrini che sono stati conferiti a auo tempo? La liquidazione del personale (fine giugno 2016) che provocherà uscite di cassa per quasi 90 milioni? Poi non dimentichiamo che questo risultato negativo sarebbe stato ancor peggiore se non ci fosse stato l’aiutino concesso dal governo Renzi in extremis, a dicembre 2015: 20 milioni per un nebuloso “aumento oneri di sicurezza”. Altrimenti la perdita si 23,8 milioni sarebbe stata di 43.8 milioni? O addirittura molto di più? Sempre conti della signora Maria....


Ma da questo conti mancherebbero all'appello quasi 200 milioni. Conti della massaia che per forza di cose deve guardare avanti. Mica gestisce la famiglia pensando a ieri! Ma la signora Maria non possiede giornali, non ha amici in tv. Forse si incazza ogni tanto sui blog. Brutta e cattiva direbbero gli snob rampanti della "nuova politica". Nel gioco delle tre carte tra Expo e Arexpo, aggiungeranno, che i soldi pubblici che dovranno ancora essere buttati nell’impresa non sono da considerare pagamenti dei debiti di Expo, ma anticipi per il meraviglioso futuro del piano Arexpo. Tanto i numeri si dimenticano presto. Ma la signora Maria non puo!

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU