volevano la paghetta

Palermo, tensione al centro di accoglienza: immigrati tengono in ostaggio insegnanti

Protestavano per non aver ricevuto ancora il pocket money dell'Unione Europea

Francesco Vozza
Palermo, tensione al centro di accoglienza: immigrati tengono in ostaggio insegnanti

Ormai da giorni protestavano accanitamente contro gli operatori, perché non avevano ancora ricevuto il “pocket money”, un contributo giornaliero di 2,50 euro elargito dall’Unione Europea agli immigrati. Così, ieri, una cinquantina di stranieri che vivono in uno dei centri di accoglienza presenti a Palermo si sono barricati dentro la struttura ed hanno praticamente sequestrato gli insegnanti, impedendogli di uscire, almeno sin quando non avrebbero avuto la loro “paga”.


Sul posto è dovuta intervenire la polizia in tenuta antisommossa, riuscendo fortunatamente a riportare la calma e a “liberare” i lavoratori. In Sicilia, la questione migranti sta diventando sempre più esplosiva: già poche settimane fa c’era stata un’altra rivolta, nel corso della quale gli extracomunitari avevano bloccato la strada ed incendiato alcuni cassonetti. Perciò, questo ennesimo episodio non farà altro che accrescere ancor di più il senso di insicurezza dei cittadini.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Reati a Milano, Max Bastoni: “Basta non parlarne e scompaiono?”
Arriva la banda del bonus vacanza: tutte risorse africane
alassio: immigrati picchiano e derubano

Arriva la banda del bonus vacanza: tutte risorse africane

Scandalo infibulazione: in Italia 80mila donne mutilate
Dati choc dell'università Milano-Bicocca. Il maggior numero tra le egiziane

Scandalo infibulazione: in Italia 80mila donne mutilate

Pavia: furto e ricettazione. Denunciate cinque "risorse"
menato il responsabile del magazzino sephora

Pavia: furto e ricettazione. Denunciate cinque "risorse"

Immigrati in fuga: 22 rintracciati a Udine
12 si dichiarano minorenni

Immigrati in fuga: 22 rintracciati a Udine


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU