Invasione programmata

Toscana: la regione annuncia un master universitario in "accoglienza dei migranti"

Il corso sarà ovviamente gestito da una delle tante cooperative che guadagnano sul business dell'accoglienza: "Un percorso importante" per l'assessore PD

Redazione
Toscana: la regione annuncia un master universitario in "accoglienza dei migranti"

Rivolta dei cinesi a Prato. Foto ANSA

"Se l'immigrazione va governata con l'anima ma anche con la testa, se al buon sentimento è necessario che si affianchino le giuste professionalità, ben venga e ben ci sta allora anche un master universitario sull'accoglienza ai migranti, per formare figure in grado di operare a sostegno dei richiedenti asilo. Undicimila oggi in Toscana. A Prato ci hanno iniziato a riflettere sei mesi fa e quel master, primo in Italia nel suo genere, è già realtà". Questa è l'incredibile notizia che si può leggere sul sito Toscana notizie. "Un percorso importante" secondo l'assessore PD all'immigrazione della Regione, Vittorio Bugli.

"La città del distretto tessile è anche la città delle 124 etnie (cinesi ma non solo) e quella dove un quarto della popolazione, senza uguali in Europa, è straniera (tra chi è iscritto all'anagrafe e chi no, senza uguali in Europa), perché Prato è la città della convivenza lodata da papa Francesco - si vanta l'assessore - e la città che appena sabato scorso ha ospitato l'edizione zero di 'Mediterraneo Downtown', festival che ha visto tra i registi anche la Regione e dove molto si è parlato anche di migrazioni". Facciamoci invadere, insomma, e insegniamo pure come aiutare gli immigrati a farlo al meglio.

Il corso, due anni e accesso con un ampio ventaglio di lauree di primo livello, sarà ovviamente gestito da una cooperativa, la Coop 22, tra le tante che guadagnano sul business dell'accoglienza: venti iscritti da più parti d'Italia e lezioni settimanali, per imparare come mettere a loro agio gli immigrati che arrivano e aiutarli nelle richieste di asilo. Un master buonista per alimentare ancora di più gli enormi interessi economici che ruotano attorno all'immigrazione. "Farsi carico di questo fenomeno migratorio, che è ipocrita continuare a chiamare emergenza - afferma Bugli-, significa prima di tutto conoscerlo. Questa è la prima esperienza in Toscana ed è lungimirante e pragmatica, perché si tratta di un fenomeno che cambia la società e bisogna affrontarlo con la buona volontà, ma anche e soprattutto con capacità di governo".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU