l'ultima trovata diabolica dell'Isis

Un mare di mine attorno a Mosul

"Fino ad oggi sono stati rimosse dai nostri artificieri 3.000 mine e ordigni splosivi sotterrati nella zona di Bashiqa"

Redazione
Un mare di mine attorno a Mosul

Tremila tonnellate di esplosivi seminati dai jihadisti dello Stato Islamico (Isis) sono state disinnescate nella zona di Bashiqa, città a un ventina di chilometri di Mosul, liberata dalle forze curde-irachene nel corso della vasta offensiva lanciata lo scorso 17 ottobre per liberare l'ultima grande roccaforte irachena del Califfato nero. Lo riferiscono media curdi.

"Fino ad oggi sono stati rimosse dai nostri artificieri 3.000 mine e ordigni splosivi sotterrati nella zona di Bashiqa", ha detto in un comunicato la Direzione generale per lo Sminamento di ordigni della regione autonoma del Kurdistan iracheno, come riporta la tv satellitare curda Rudaw.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

La Corea del Nord pronta ad attaccare gli USA
il ritorno della guerra fredda

La Corea del Nord pronta ad attaccare gli USA

La Guardia Costiera libica: "Le Ong aiutano gli scafisti"
dicono apertamente ciò che l'italia nasconde

La Guardia Costiera libica: "Le Ong aiutano gli scafisti"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU