slitta interrogatorio per problemi salute indagato

Omicidio Desirée: resta in carcere Yusuf Salia

Il ghanese è stato catturato vicino Foggia, nella baraccopoli di Borgo Mezzanone, dopo essere fuggito in tutta fretta da Roma

Redazione
Omicidio Desirée: resta in carcere Yusuf Salia

Foto ANSA

Resta in carcere Yusif Salia, il ghanese di 32 anni accusato, insieme con Brian Minteh, Mamadou Gara e Chima Alinno, dell'omicidio e dello stupro di Desirée Mariottini, la 16enne drogata e trovata morta nella notte fra giovedì 19 e venerdì 20 ottobre in uno stabile abbandonato nel quartiere San Lorenzo a Roma.

Yusef Salia è stato catturato vicino Foggia, nella baraccopoli di Borgo Mezzanone, il 26 ottobre, dopo essere fuggito in tutta fretta da Roma dopo aver commesso - si ipotizza - il delitto.Il Gip del Tribunale di Foggia Armando dello Iacovo ha convalidato sia il decreto di fermo spiccato dalla Procura di Roma per concorso in omicidio, violenza sessuale di gruppo e spaccio di droga; sia l'arresto in flagranza per il possesso degli 11 kg di marijuana trovati a Foggia all'interno della baracca dove si era rifugiato.

Lunedì il Gip ha ritenuto opportuno non procedere con l'interrogatorio per problemi di salute dell'indagato, tenuto in isolamento. L'interrogatorio potrebbe tenersi il prossimo fine settimana.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Milano, indiano molesta ragazzina sul bus: "Ma che, mi arrestate?"
credono di poter fare tutto quello che vogliono...

Milano, indiano molesta ragazzina sul bus: "Ma che, mi arrestate?"

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Lei non è la moglie...
fa i pistolotti moraleggianti agli altri e poi...

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Perché lei non è la moglie...

Ci siamo giocati il Padre Nostro! La Chiesa lo cambia
Milano, indiano molesta ragazzina sul bus: "Ma che, mi arrestate?"
credono di poter fare tutto quello che vogliono...

Milano, indiano molesta ragazzina sul bus: "Ma che, mi arrestate?"

"Un africano non sa che in Italia non si può violentare"
stupro di rimini, l'avvocatessa buonista

"Un africano non sa che in Italia non si può violentare"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU