imputato di estorsione a palermo

Chiedeva il pizzo per il boss, chiesti 8 anni

La somma sarebbe stata destinata al racket per la "messa a posto" di un esercizio commerciale. Ad accusare il capomafia anche un pentito sotto protezione

Redazione
Chiedeva il pizzo per il boss, chiesti 8 anni

La Procura di Palermo ha chiesto giovedì la condanna a 8 anni di carcere e 8mila euro di multa di Giovanbattista Abbagnato, imputato di estorsione. Secondo il pm Amelia Luise, avrebbe costretto il titolare di una tabaccheria a versare in più rate 28mila euro. La somma sarebbe stata destinata al racket del pizzo per la "messa a posto" dell'esercizio commerciale. Altri 38mila euro sarebbero stati chiesti poi alla vittima come transazione a fronte della richiesta originaria di cessione dell'attività in favore di Benedetto Marciante, mafioso vicino al boss Vincenzo Galatolo. Ad accusare Marciante, processato separatamente, e Abbagnato anche il pentito Angelo Fontana.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!

Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc
la "piazza " invasa dai datteri di hashish

Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU