presidenziali americane

Trump pronto a rivelare il suo piano per l'economia USA. Tremano Obama e la Clinton

Secondo alcune indiscrezioni, la ricetta per resuscitare l'America ammazzata dalle politiche scellerate dei democratici saranno la ricostruzione delle infrastrutture, il cambio del sistema di tassazione e la liberalizzazione di settori come quello dell'energia

Redazione
Trump pronto a rivelare il suo piano per l'economia USA. Tremano Obama e la Clinton

I consiglieri di Donald Trump stanno lavorando a un piano economico molto dettagliato che potrebbe essere svelato dal candidato repubblicano nelle prossime ore. I punti centrali? Ricostruire le infrastrutture, cambiare il sistema di tassazione e liberalizzare settori come quello dell'energia, in una mossa per cercare di contenere le critiche arrivate dal Grand Old Party, che accusa ingiustamente Trump di fare solo grandi proclami e di non avere sostanza.

"Il dibattito diventerà molto più reale. Queste elezioni sono una scelta tra lo status quo o il cambiamento, e vogliamo presentare idee che mettano in crisi lo status quo", ha detto il consigliere economico di Trump, Tom Barrack, in una intervista al Financial Times. Nei mesi passati Trump si era soffermato principalmente sugli elementi negativi della situazione economica americana. Da Cleveland aveva fatto incazzare Barack Obama e Hillary Clinton, che lo avevano accusato di "declamare dati" che "mettevano in mostra una fotografia falsa della situazione americana". In pratica, sulla falsariga di quanto sta facendo Renzi in Italia, che sui media si atteggia a campione dell'ottimismo, anche negli States i democratici spacciano un'immagine fasulla del Paese, ancora descritto come un paradiso economico e lavorativo che non corrisponde più alla realtà da quanto Obama ha permesso l'immigrazione selvaggia, ha venduto un terzo del debito pubblico alla Cina ed ha fatto scappare gli investitori.

Di fronte alla critiche di Barack, Barrack ha difeso il metodo usato da Trump. "È un imprenditore, è abituato a fare così, a iniziare con qualcosa di forte sul tavolo per poi continuare le trattative in una maniera più pacata e ragionevole", ha detto il consigliere ricordando come abbia in parte smussato le posizioni sull'immigrazione e sul divieto di ingresso ai musulmani.

Tutto questo dovrà non solo convincere il partito e gli elettori, ma anche le aziende americane che per la prima volta dopo anni hanno forti dubbi candidati presidenziali, dopo la disastrosa amministrazione Obama.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"
Il tycoon reagisce alle polemiche

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU