'Risorse' del giorno

In sette sequestrano due operatrici e devastano il centro d'accoglienza

È accaduto a Caltagirone. Pretendevano l’immediato pagamento del pocket-money, la diaria giornaliera da 2,5 euro data direttamente ai migranti ospitati nei centri

Fabio Cantarella
In sette sequestrano due operatrici e devastano il centro d'accoglienza

Pretendevano l’immediato pagamento del pocket-money, la diaria giornaliera da 2,5 euro data direttamente ai migranti ospitati nelle strutture di accoglienza e per questo hanno sequestrato due operatrici e devastato la struttura che li ospitava. C'è voluto l'intervento dei carabinieri per liberare le operatrici e riportare la situazione nella normalità. Il bilancio è pesante, più che altro per le tasche degli italiani: due extracomunitari arrestati e cinque minori denunciati. Dovremo continuare a mantenerli in carcere e sostenere anche le loro spese legali. 

È accaduto al centro di prima accoglienza di Caltagirone, in provincia di Catania. Prima hanno preso gli estintori iniziando a distruggere le suppellettili e dopo l'intervento di due operatrici della struttura, le hanno minacciate con dei cocci di bottiglia ed obbligate a non lasciare i locali del centro. Solo l’intervento in  forze dei carabinieri ha consentito la liberazione degli ostaggi e l’arresto, dopo una violenta colluttazione, di Abdulrahim Fofana, 18enne della Guinea, e Isissiaka Maiga, 19enne del Mali. Per tutti l’accusa è di sequestro di persona, esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza sulle cose e alle persone, lesioni personali e danneggiamento.

Un episodio analogo si era registrato sempre nel catanese lo scorso 12 agosto a San Michele di Ganzaria. In quell'occasione vennero arrestati quattro i minori, due del Mali, uno del Senegal e un altro della Guinea.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Giornalista USA cerca di cogliere in fallo Putin, ma...
andarono per suonare e furono suonati

Giornalista USA cerca di cogliere in fallo Putin, ma...

Blocco navale nel Mediterraneo? Lo propone il Belgio!
Il Pd è riuscito a costringere gli Stati europei a sospendere Schengen o chiudere le frontiere

Blocco navale nel Mediterraneo? Lo propone il Belgio!

Albanese violenta una minorenne in strada
La giovane ha soli diciassette anni

Albanese violenta una minorenne in strada

Blocco navale nel Mediterraneo? Lo propone il Belgio!
Il Pd è riuscito a costringere gli Stati europei a sospendere Schengen o chiudere le frontiere

Blocco navale nel Mediterraneo? Lo propone il Belgio!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU