UN COMANDANTE IN FUGA

Concordia, i motivi della condanna di Schettino: "Abbandonò i passeggeri"

Dopo la condanna della Corte d'Appello, vengono adesso rese note le motivazioni della sentenza contro il capitano Schettino: abbandonò la nave, pur sapendo che ci fossero ancora persone a bordo

Francesco Vozza
Concordia, i motivi della condanna di Schettino: "Abbandonò i passeggeri"

Il comandante della Costa Concordia, Francesco Schettino, al momento del suo abbandono della nave, "era consapevole che diverse persone si trovavano sul lato sinistro della nave o quanto meno aveva seri dubbi in tal senso e decideva in ogni caso di allontanarsi in modo definitivo dalla Concordia". Sta tutto qui il succo delle motivazioni che hanno portato la Corte d'Appello di Firenze a decidere di condannare Schettino a 16 anni di carcere. La sentenza era stata emessa già lo scorso 31 maggio, ma adesso sono state rese pubbliche anche le ragioni della scelta dei giudici. Per la Corte, Schettino avrebbe anche mentito al militare De Falco, poiché "era già in salvo da diversi minuti", al contrario di ciò che continuava a sostenere per telefono.  

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc
la "piazza " invasa dai datteri di hashish

Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU