ancora violenza a brescia

Nordafricani senza biglietto picchiano controllore in metro, Bordonali (Lega): “Riprendiamoci Brescia”

Il controllore al Giornale di Brescia: “Avevo solo chiesto il biglietto e mi hanno dato una testata. Episodi all'ordine del giorno”

Redazione
Nordafricani senza biglietto picchiano controllore in metro, Bordonali (Lega): "Riprendiamoci Brescia"

Ennesimo atto di violenza ai danni di un controllore sui mezzi pubblici. È successo mercoledì a Brescia e a riportare la notizia è stato il Giornale di Brescia, che ha raccolto lo sfogo della vittima aggredita nei pressi della stazione Poliambulanza. I due giovani, di 15 e 17 anni, sono scappati dopo l'episodio, ma i Carabinieri sono sulle loro tracce. "È la prima volta che mi capita una cosa del genere. Ma ultimamente le minacce e le aggressioni a chi fa il mio lavoro sono all’ordine del giorno" ha confessato l’agente di linea, 30 anni, finito al pronto soccorso dopo aver chiesto ai ragazzi di origine nordafricana di mostrargli i biglietti.

"Si sono opposti, allora ho chiamato le forze dell’ordine. Così siamo scesi dal treno e mentre stavamo aspettando i militari uno dei due mi ha messo una mano al collo e mi ha dato una testata. Poi sono fuggiti". L’agente è in ospedale, per fortuna in condizioni non gravi. Reazione energica della leghista bresciana Simona Bordonali, assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione della Regione Lombardia: "Solidarietà e vicinanza al controllore picchiato da due nordafricani. Le aggressioni a chi lavora sui mezzi pubblici da parte delle "risorse" stanno proliferando pericolosamente. Riprendiamoci Brescia!" ha scritto su Facebook. Nel frattempo si è registrato un altro caso di violenza. L'autista di un autobus extraurbano è preso a pugni da un utente senza motivo.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Strage di Erba, Rosa e Olindo sono innocenti?
la controinchiesta-shock di nove

Strage di Erba, Rosa e Olindo sono innocenti?

Marocchino progettava attentati coi camion: ora chiede la scarcerazione
Era già stato arrestato per terrorismo islamico

Marocchino progettava attentati coi camion: ora chiede la scarcerazione


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU