la pandemia al nord

Fontana: "La Lombardia trattata in modo scorretto. Su di noi falsità"

Il governatore lombardo: "Spesso sono state descritte situazioni non vere o travisate. Appena è finita l'emergenza è partita la caccia al colpevole"

Redazione
Fontana: "La Lombardia trattata in modo scorretto. Su di noi falsità"

"In tutta questa vicenda la Lombardia è stata trattata in maniera scorretta. Spesso sono state descritte situazioni non vere o travisate. E' stato sgradevole perché in situazioni come questa bisognerebbe fare sempre riferimento al senso civico e non a quello di parte. Invece, appena è finita l'emergenza è partita la caccia al colpevole". Lo afferma il governatore lombardo, Attilio Fontana, in un'intervista a Libero. "In questa vicenda - spiega Fontana - gran parte della comunicazione si è schierata apertamente contro la Lombardia. Hanno attaccato me e la mia giunta nel tentativo di metterci in difficoltà e farci cadere. Vogliono mettere le mani sulla Lombardia, una regione che non è mai stata di sinistra e tantomeno grillina. Ma non ci riusciranno nemmeno stavolta".

Sulla situazione sanitaria in vista dell'autunno, Fontana si dice "ottimista". "Mi sembra che un po' dappertutto ci sia la disponibilità e la convinzione di farcela - osserva -. Anche i numeri sembrano andare in quella direzione". Sulle scuole, "riaprirle è fondamentale - ragiona -. Non farlo sarebbe stato un messaggio molto negativo per il Paese. Per quanto riguarda i trasporti, invece, la soluzione non c'è ancora. Pare che da parte dei tecnici del governo ci sia la disponibilità ad aumentare la capacità di riempimento dei mezzi di trasporto ma anche se si arrivasse al 75% non sarebbe sufficiente per trasportare tutti".


Una proposta, spiega il governatore, potrebbe essere "quella di studiare ingressi scaglionati che possano consentire alle agenzie di Tpl di garantire a tutti il trasporto". E sui dirigenti scolastici che hanno lamentato di essere stati lasciati soli dal governo, Fontana osserva che "da parte dell'esecutivo non c'è stata la capacità di avere un'idea, di scegliere una strada e seguirla. Per questo siamo in ritardo rispetto a una soluzione da trovare". Quanto alla ripartenza economica "per me la chiave della ripresa sta in una legge che andrà in aula alla ripresa dell'attività, quella sulla semplificazione - sottolinea. Una riforma centrale perché  ribalta il paradigma nei rapporti tra cittadino ed ente pubblico. Questa legge dice 'io mi fido dei cittadini lombardi e non li costringo più a riempire centinaia di fogli per poter iniziare un cantiere o fare un lavoro. Basterà un'autocertificazione per partite. Poi sarà compito della Regione controllare che quanto dichiarato sia vero e in caso contrario intervenire. Chiaro che facendo così chi lavora risparmia tempo e risorse che adesso deve impegnare solo per compilare carte su carte. In questo modo le imprese potranno concentrarsi solo sul lavoro da fare".


Fontana resta tuttavia critico sulla gestione dei piani per il Recovery fund da parte del governo: "Abbiamo chiesto fin da subito di essere coinvolti nelle decisioni - rimarca - perché le Regioni conoscono meglio dell'esecutivo i territori e le loro esigenze. Invece al momento non siamo stati interpellati. Se da Roma continuano con questo atteggiamento sarà difficile essere soddisfatti". E sulla ripartenza dello sport in Lombardia, "la delibera è pronta - spiega Fontana - non l'ho ancora firmata perché mi sembra un tema di carattere nazionale e sarebbe utile che il governo se ne facesse carico, in modo da stabilire regole uguali per tutti e non creare disparità. Ne ho parlato col ministro Boccia. Aspetto una risposta tra domani e mercoledì. Se non arriva o dovessi accorgermi che il governo prende tempo, però, sono pronto a firmarla".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Eliminare Salvini. Libero pubblica le chat dei magistrati
il carroccio cambia?

La svolta europeista di Salvini

Corsico, aggressione al gazebo della Lega
zecche rosse in azione. max bastoni: "non ci fermeranno"

Corsico, aggressione al gazebo della Lega

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Boccia: "Per ora niente lockdown"
la pandemia in italia

Boccia: "Per ora niente lockdown"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU