AZIENDE IN FUGA GRAZIE AL CONTE BIS

Sugar e Plastic tax, Candiani visita la Sibeg a Catania: "Governo in guerra contro le imprese"

Dello stesso tenore le dichiarazioni del presidente della Regione Musumeci: “Ringrazio Candiani perché con il gruppo parlamentare nazionale intende ...

Fabio Cantarella
Sugar e Plastic tax, Candiani visita la Sibeg a Catania: "Governo in guerra contro le imprese"

Stefano Candiani durante la visita alla Coca cola

Il Conte bis continua a mietere vittime sul fronte occupazionale. Dopo i disastri prodotti con Ilva e Whirlpool, solo i più noti tra tanti, adesso è la volta della "genialata" messa in atto con la Sugar e la Plastic tax, misure che giustamente spaventano anche le aziende siciliane con alcune di esse che minacciano di lasciare l'Isola con pesanti ripercussioni, ancora una volta, sul fronte occupazionale. Per la cronaca, al Mise sarebbero già stati avviati circa 150 tavoli con oltre 250mila lavoratori coinvolti. Una vera e propria calamità naturale il Governo Conte! 

E così, nel tentativo di salvare numerosi posti di lavoro, Stefano Candiani, senatore e commissario della Lega in Sicilia, dietro incarico di Matteo Salvini, si è recato nello stabilimento catenese della Sibeg, in zona industriale, società che imbottiglia bevande, tra cui Coca cola e Tomarchio, che in seguito all'entrata in vigore delle due tasse teme una perdita di fatturato del 27% e minaccia di lasciare l'Italia per andare in Albania con l'inevitabile licenziamento dei 350 dipendenti. 

“Con la Sugar e la Plastic Tax - ha sottolineato Stefani Candiani – il Governo sta pregiudicando in modo drammatico l’intero settore delle bibite e la filiera agrumicola siciliana. Oggi ho incontrato il presidente della Regione Musumeci che ha già scritto a Conte mentre i principali attori della Filiera che sono pronti a un ricorso al TAR. Le nuove tasse imposte con la Manovra dal governo giallorosso faranno scappare le industrie all’estero ad esempio in Albania, dove c’è la Flat Tax, creando una grave crisi occupazionale in Sicilia. Stiamo parlando ad esempio della Sibeg che oggi ha 350 dipendenti e un fatturato di 115 milioni che nel 2021 solo per Plastic e Sugar Tax pagherà 20 milioni di tasse andando chiaramente fuori mercato. Oppure la Tomarchio che come tanti altri piccoli marchi del territorio non sopravviverà a questa mazzata che nulla ha a che fare con la salute delle persone ma mira unicamente a rastrellare soldi. Le imprese e i lavoratori siciliani non meritano questo trattamento. La Lega continuerà a battersi contro questa scelta illogica e illiberale. La Sicilia ha bisogno di meno tasse non di un Governo in guerra contro le imprese, gli investimenti e il lavoro. Aggiungo anche – ha concluso Stefano Candiani – che abbiamo condiviso la necessità e l’opportunità di una sempre più stretta collaborazione finalizzata allo sviluppo e alla crescita della Sicilia”.

Dello stesso tenore, le dichiarazioni del Presidente della Regione Nello Musumeci: “Ringrazio il senatore Candiani perché con il gruppo parlamentare nazionale intende assumere ogni utile iniziativa a sostegno della comune difesa delle produzioni agricole siciliane e del lavoro”.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

La foto della vergogna: i centri sociali contro gli alpini
fotonotizia / quando la storia non insegna nulla ai giovani

La foto della vergogna: i centri sociali contro gli alpini

Salvini a testa in giù. E la Sinistra tace
la stampa tedesca fa proprio il linguaggio delle zecche rosse

Salvini a testa in giù. E la Sinistra tace

Milano in isolamento? Queste foto smascherano i furbetti
bastoni: “Nessun controllo alimenta trasgressioni ordinanze”

Coronavirus, Milano deserta. Ma di pattuglie

Satira e coronavirus...
per cercare di non impazzire

Satira e coronavirus...

Giornalista USA cerca di cogliere in fallo Putin, ma...
andarono per suonare e furono suonati

Giornalista USA cerca di cogliere in fallo Putin, ma...


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU