Intervista al filosofo non allineato

Immigrazione, Fusaro: "Vogliono farci diventare come i migranti: sradicati e senza diritti"

"Per la mia critica spietata al fenomeno utilizzo le categorie di Marx, tradito dalla sinistra boldriniana che oggi lo qualificherebbe come populista e xenofobo. La globalizzazione produce il profilo dell’uomo sradicato: per loro dobbiamo diventare tutti come i migranti"

Marco Dozio
Immigrazione, Fusaro: "Vogliono farci diventare come i migranti: sradicati e senza diritti"

Foto da Facebook

Diego Fusaro, filosofo, direttore scientifico dello Iassp (Istituto alti studi strategici e politici), si definisce "allievo di Marx", eppure, per il suo pensiero non allineato, è inviso alla sinistra di potere come a quella più o meno estrema che ancora si rifà alle tesi marxiste (lui di contro li definisce utili idioti del capitale). Le sue posizioni sull'immigrazione indiscriminata, da "sinistra", sono di segno opposto rispetto al politicamente corretto che impera ovunque.

Per la sinistra lei, filosofo marxista, sull'immigrazione dice cose inaccettabili.
Non sopportano il fatto che la mia critica spietata all’immigrazione di massa parta proprio da Carlo Marx. Per interpretare il fenomeno utilizzo le categorie di Marx, tradito dalla sinistra boldriniana che oggi lo qualificherebbe come populista e xenofobo. La vera domanda è: a chi giova l’immigrazione di massa.

Appunto, a chi giova?
Di sicuro non ai migranti, che sono ridotti alla stregua di carne da macello per i processi di sfruttamento dei trafficanti e delle cooperative. Non giova ai lavoratori nostrani, che si vedono abbassare il costo della forza lavoro perché subiscono la concorrenza di quello che con Marx potremmo chiamare l’esercito industriale di riserva: lavoratori che arrivando dall’Africo ed essendo disposti a tutto, abbassano in generale il costo della forza lavoro. Gli unici a trarre giovamento dall’immigrazione di massa sono i signori del mondialismo capitalistico.

In che modo?
I signori del mondialismo possono così abbassare i costi della forza lavoro, mettere in contrapposizione tra loro i lavoratori migranti e i lavoratori autoctoni, dare forma al nuovo profilo antropologico dell’uomo sradicato e migrante. I signori del mondialismo capitalistico non vogliono che i migranti diventino come noi, vogliono che noi diventiamo come i migranti, cioè sradicati, senza diritti, sempre pronti alla mobilità, alla libera circolazione delle merci e delle persone, che è il grande vanto dell’Unione europea e del capitalismo globalizzato: stanno producendo il profilo dell’uomo sradicato: per loro dobbiamo diventare tutti come i migranti.   

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Ci siamo giocati il Padre Nostro! La Chiesa lo cambia
Salvini a Napoli, si scatenano le zecche rosse
Tensione al sit-in, giovane colpito

Salvini a Napoli, si scatenano le zecche rosse

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Lei non è la moglie...
fa i pistolotti moraleggianti agli altri e poi...

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Perché lei non è la moglie...

Perucchietti: "Soros? Specula per distruggere l'Occidente"
intervista esclusiva / il vero volto della storia

Perucchietti: "Soros? Specula per distruggere l'Occidente"

Alberto Bagnai: "Il PD ha demolito gli stipendi degli italiani"
Intervista all'economista candidato per la Lega

Alberto Bagnai: "Il PD ha demolito gli stipendi degli italiani"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU