emergenza climatica

Pianeta Terra: siamo proprio messi male

L'emergenza Covid - scrive Il Bo, rivista online dell'Università di Padova - non deve farci dimenticare altre fonti di allarme, per esempio il climate change: gli scenari sono "peggiori di quanto previsto"

Redazione
Pianeta Terra: siamo proprio messi male

L'emergenza Covid - scrive Il Bo, rivista online dell'Università di Padova - non deve farci dimenticare altre fonti di allarme, per esempio il climate change: gli scenari sono "peggiori di quanto previsto". Nessuna emergenza dovrebbe essere dimenticata, - scrive la rivista, "tantomeno una legata a un fenomeno globale che rischia di portare il pianeta Terra verso danni irreversibili, a meno di un decisivo e rapido intervento. Lo abbiamo già detto e lo ripetiamo: la pandemia di Covid-19 non può essere un alibi per dimenticarsi di parlare del cambiamento climatico in atto e delle sue conseguenze". 

Ed è proprio un nuovo studio, pubblicato sulla rivista Reviews of Geophysics e commissionato dal World Climate Research Program (WCRP), a ricordarci come il pericolo del cambiamento climatico non sia scomparso per magia, ma sia lì, pronto a colpire e a colpire ancora. Le 165 pagine dello studio possono essere riassunte così: il ritmo di emissioni di CO2 derivate dall`attività umana sta aumentando così tanto da attivare meccanismi irreversibili di danno alla Terra e al suo clima. Gli studiosi hanno analizzato uno dei più importanti e assillanti quesiti: quanto sensibile è il clima del nostro pianeta rispetto a un aumento del doppio della quantità di CO2 nell`atmosfera?

Per oltre 40 anni si è parlato di un aumento delle temperature - rispetto all`era preindustriale - stimato tra gli 1,5 e i 4,5° C. Bene, quest`ultimo parametro non viene rivisto e rimane valido. A cambiare sono le probabilità che questo aumento di temperatura si attesti nella parte più bassa del range: praticamente inesistenti. Le analisi portano tutte verso un`unica direzione: se davvero le emissioni di CO2 nell`atmosfera raddoppiassero rispetto all`era preindustriale, il mondo dovrebbe fronteggiare un surriscaldamento compreso tra i 2,3 e i 4,5° C. La probabilità di rimanere sotto ai 2° C di aumento sarebbe al di sotto del 5%, mentre ci sarebbe una probabilità compresa tra il 6 e il 18% di superare i 4,5° C.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Scandalo infibulazione: in Italia 80mila donne mutilate
Dati choc dell'università Milano-Bicocca. Il maggior numero tra le egiziane

Scandalo infibulazione: in Italia 80mila donne mutilate

Contattare gli alieni si può. Ecco come
arriva il libro-inchiesta di antonio di gaetano

Contattare gli alieni si può. Ecco come

Quanto si muore di Aids in Italia
Hiv e Aids, gli ultimi dati dell'Istituto superiore di sanità

Quanto si muore di Aids in Italia

Osservato il punto più lontano della Via Lattea
Ora la mappa della galassia è più completa

Osservato il punto più lontano della Via Lattea


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU