immigrazione ignorante

Calci e pugni davanti al figlio per un caffè. Arrestato rumeno

Aggredita al bar davanti a tutti, la donna è colpevole di aver bevuto un caffè in compagnia di un'amica

Redazione
Calci e pugni davanti al figlio per un caffè. Arrestato rumeno

Foto ANSA

Esce con il figlioletto per incontrarsi con un'amica per bere un caffè in un bar in centro a Udine e viene raggiunta dalla furia del marito geloso. È successo venerdì sera quando una giovane badante moldava che, in compagnia di una cara conoscente e di suo figlio minorenne, era seduta ad un tavolino di un pubblico esercizio in una zona centrale della città friulana.

La serata era tranquilla e tutto stava andando molto bene, un caffè e due chiacchiere con l'amica, quando la sventurata ragazza moldava si è vista arrivare all'improvviso dentro al bar il marito. L'uomo, rumeno di 30 anni, che vive stabilmente a Udine e che fa l'operaio, era fuori di sé e ha iniziato a gridare e ad inveire contro la fidanzata. Nel corso dell'incredibile scenata di gelosia, ha perso completamente la ragione e si è scagliato contro la compagna, una ragazza di 24 anni, colpendola con schiaffi e pugni. Una volta a terra, l'ha colpita anche con diversi calci, il tutto di fronte allo sguardo sconvolto dei presenti e del loro figlio minore.

Per fortuna non tutti sono rimasti inermi: un cliente del bar ha chiamato subito i carabinieri che, prontamente, sono arrivati in soccorso della malcapitata. La giovane moldava è stata trasportata in ospedale per le medicazioni e le cure, non è in pericolo di vita ed è stata dimessa ieri con una prognosi di 30 giorni. Per il violento marito invece è scattata la denuncia per maltrattamenti e lesioni gravi.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Qualcuno salvi Spelacchio!
50mila euro dei contribuenti buttati al vento

Qualcuno salvi Spelacchio!

Turchia in Europa? L'Austria dice "nein". Ed Erdogan sbrocca
populisti al governo con le idee chiare

Turchia in Europa? L'Austria dice "nein". Ed Erdogan sbrocca

Trieste dichiara guerra al racket dell'accattonaggio
Oltre 200 manifesti affissi in città

Trieste dichiara guerra al racket dell'accattonaggio

Milano, mignotte "China" addio
giro di vite sui bordelli cinesi

Milano, mignotte "China" addio


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU