il dito nell'occhio

Italia Paese di santi, poeti, naviganti. E vigliacchi cacasotto

Sara, assassinata atrocemente. Inorridiamo nel leggere le parole del sostituto procuratore e del capo della squadra mobile...

Urbano Secondo
Italia Paese di santi, poeti, naviganti. E vigliacchi cacasotto

Foto ANSA

Assassinata atrocemente. Inorridiamo nel leggere le parole del sostituto procuratore e del capo della squadra mobile affermare che la povera ragazza chiedeva disperatamente aiuto alle auto che sfrecciavano e neanche rallentavano. La responsabilità è anche di uno Stato che ci diseduca reprimendo ogni nostro tentativo di reagire. E da poeta l'italico si trasforma in vigliacco cacasotto.

Altro che paese di eroi. Di questo passo stiamo diventando un Paese di cialtroni, maleducati, ignavi ed anche egoisti vigliacchi. E per reprimere quel senso di colpa che ci tormenta diventiamo buonisti. Ce ne freghiamo se il vicino di casa è malato o anziano che ha bisogno di un minimo di considerazione. Ci irritiamo se qualcuno bisognoso della nostra semplice comprensione ci limita anche un centesimo di grado di libertà. Libertà che spesso vuole dire maleducazione, arroganza, sopruso.


Poi, quando tentiamo di alzare la testa per reagire, ecco arriva lui: lo Stato. Lui, nostro nemico. Ci sta educando alla non azione. All'ignavia. Se qualcuno entra in casa nostra a notte fonda, ti deruba, ti violenta, tu devi "accettare" passivamente. E se alzi un dito sei rovinato. Rischi la galera. Vai in mezzo ad una strada. Vieni anche deriso dagli stessi ladri e dai loro parenti che si arrichiscono, magari, due volte. La prima con la refurtiva, la seconda con il risarcimento danni. E tutto intorno quel sistema di ignavi, vigliacchi, buonisti ti accusano, rincarano la dose. E più di ogni altro sono lì a difendere i poverini che ti hanno assaltato la proprietà. Bastardi ma ancor più bastardo chi li difende e li tutela.


Poi non ci meravigliamo se i vigliacchi non si fermano a dare aiuto ad una povera stupenda vittima innocente. Vigliacchi che hanno perso ormai ogni riferimento. Che non hanno neanche il coraggio per vivere nella realtà. Invece di tentare un'azione esclamano "doveva capitare proprio a me?" E viscidi, si dileguano. Non tentano neanche di comporre il 113. Caro Stato e cari buonisti mi fate sempre più schifo. Voi pavidi, schiavi delle vostre incertezze, siete la causa principale del declino del nostro povero Paese. A vostra insaputa siete strumento delle mafie. Siete il grimaldello di chi ci manda alla deriva. Siete la merda della politica.


E pensate di lavarvi la coscienza con la preghiera di rito a quelli che voi chiamate "migranti" alla messa della domenica, sfoggiando l'abito nuovo? O giocando a fare i compagni con i soldi che voi non avete guadagnato. E a voi poveri vigliacchi che non avete avuto le palle per aiutare Sara: mi fate pena e mi fanno ancor più pena i vostri figli.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione rubando la democrazia ai cittadini
"si sta rubando la democrazia ai cittadini "

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione

Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc
la "piazza " invasa dai datteri di hashish

Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU