barricate ad abano terme

"Clandestini? No grazie". Da un mese i cittadini presidiano le strade

Il blocco è formato per tutto il giorno, soprattutto di notte per evitare blitz a sorpresa della Prefettura. Questo comitato anti-profughi si candiderà alle elezioni comunali previste in primavera

Ismaele Rognoni
Gorino, i bambini "profughi" inventati dalla propaganda

Foto ANSA

Sono ben 26 i giorni consecutivi in cui un gruppo di cittadini di Abano Terme, in provincia di Padova, ha deciso di formare un blocco notte e giorno davanti alla ex base militare Prima Roc di Giarre, dato che a fine settembre in questa struttura erano stati individuati un centinaio di posti letto da trasformare in un centro di accoglienza non per i terremotati italiani, ma per gli stranieri. La decisione che la Prefettura aveva preso ha portato alla discesa in strada di un migliaio di abitanti che ha fatto saltare il sopralluogo che avrebbe dovuto effettuare gli uomini di una cooperativa. 
Tale gruppo, denominatosi "Abano dice no", presidia la zona 24/7 soprattutto durante la notte per evitare un blitz da parte della Prefettura; infatti in altre città italiane la mano del Viminale ha inviato appositamente degli immigrati mentre gli abitanti della città dormivano, per coglierli di sorpresa. 

Questo comitato sembra abbia intenzione persino di candidarsi alle prossime comunali, previste per la primavera del 2017, in un Comune attualmente commissariato con l'ex Sindaco in galera per un gioco di presunte tangenti. La neo compagine elettorale anti-clandestini si è creata in ambito civico ed è composta da diversi comitati cittadini con un punto strategico all'interno del programma elettorale: "L'ex base militare che volevano sistemare per l'accoglienza sia destinata ad ospitare 126 famiglie che versano in uno stato di emergenza abitativa". 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

Un immigrato minaccia di morte il bagnino di una piscina
Non sarà mai il nostro stile di vita

Un immigrato minaccia di morte il bagnino di una piscina


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU