Ceta, le multinazionali festeggiano

Emilio Stagni
Ceta, le multinazionali festeggiano
Il premier canadese Justin Trudeau ha firmato ieri 30 ottobre, a Bruxelles, con il presidente del Consiglio UE Donald Tusk il trattato di libero scambio tra Unione Europea e il Canada, denominato CETA. Il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, ha commentato "Tutto è bene quel che finisce bene". Il trattato entrerà "provvisoriamente” (quindi dicesi definitivamente) in vigore subito dopo l’approvazione del Parlamento Europeo; la ratifica ufficiale da parte degli Stati membri avverrà successivamente, e il trattato rimarrà in essere persino nel caso in cui uno o più Stati membri votassero contro l’accordo. E poi dopo il CETA verrà il TTIP. Ma non c'è fretta. Le maggiori filiali delle multinazionali statunitense sono presenti in Canada grazie all'accordo per il libero scambio esistente tra i due paesi. Si chiama NAFTA ( North American Free Trade Agreement). Vi ricordate del Cavallo di Troia?

Milano, Italia

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione rubando la democrazia ai cittadini
"si sta rubando la democrazia ai cittadini "

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione

Commenti

Scrivi qua il tuo commento

Caratteri rimanenti: 1500


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU