ha una squadra di fans degli ufo...

Donald Trump aprirà gli archivi sui dischi volanti?

0
Alfredo Lissoni

Alfredo Lissoni

Alfredo Lissoni è insegnante di religione e scrittore, socio del Centro Ufologico Nazionale, si occupa da molti anni di ufologia; milanese, già collaboratore del Nuovo Giornale di Bergamo, ha al suo attivo diverse collaborazioni per le principali riviste del settore: Notiziario UFO, Dossier Alieni, Giornale dei misteri, X-files, UFO dossier X, UFO Notiziario del CUN, Oltre la conoscenza, Oltre l'ignoto. Autore di programmi radiotelevisivi e consulente esterno per trasmissioni Mediaset, spesso in TV, ha realizzato diverse opere multimediali per Peruzzo; autore dell'enciclopedia Misteri e verità, ha altresì gestito un videotel ufologico ed è autore di 24 libri sugli UFO.

Donald Trump aprirà gli archivi sui dischi volanti?

Il 36% degli americani sono convinti che Donald Trump rivelerà la verità sugli UFO. La stessa convinzione l'ha condivisa anche il sito ufologico USA World UFO Day, noto per le sue battaglie legali per la declassificazione del materiale sui dischi volanti, che ha scritto: “Quando Trump è diventato presidente c'erano molti indizi che la sua battaglia per un governo più trasparente e responsabile si sarebbe tradotta anche in una maggiore apertura sul fenomeno UFO e la vita extraterrestre. Molti uomini dei servizi segreti si erano detti pronti a venire allo scoperto, qualora fosse stata garantita loro protezione, per denunciare le ricerche segrete del Governo sugli UFO”.


Steve Bassett, uno dei più noti “cacciatori” di documenti X-file degli Stati Uniti, ha avvallato questa speranza, pur dicendosi oggigiorno convinto che il tycoon sia considerato dall'enclave dei servizi segreti USA – il “Governo Ombra” che custodirebbe ogni informazione, con poteri addirittura superiori a quelli del presidente - “troppo pericoloso” per gestire una verità così rivoluzionaria. “Ci sono persone all'interno del Dipartimento della Difesa che sono disposte a cooperare e io stesso so che durante l'amministrazione Obama i servizi segreti avevano chiesto a Tom DeLonge, il cantante dei Blink 182, che ha un grande ascendente sul pubblico giovanile, di realizzare una fiction o un documentario educativo per divulgare la verità”. Bassett ha le prove di quanto dice: quando Wikileaks ha divulgato di botto le conversazioni riservate del responsabile della campagna elettorale di Hillary Clinton, l'appassionato di UFO John Podesta, saltarono fuori anche le mail di DeLonge.

Ma al di là di ciò che sostengono gli ufologi, che potrebbero anche illudersi (da anni si attende che un presidente USA vuoti il sacco sugli UFO, e non è mai successo), è singolare il fatto che il tycoon americano abbia voluto nella sua Amministrazione alcuni “insospettabili” che non fanno parte dell'establishment ufologico ma che, dietro le quinte, della questione si sono interessati. È il caso di Sam Clovis, capo del team scientifico del Dipartimento dell'Agricoltura. Clovis, già pilota militare di F-16 e veterano di guerra, raccontò un giorno al giornale Des Moines Reporter di quando, in volo, captò un UFO sul radar di bordo. “Effettuava manovre impossibili per la nostra tecnologia. Puntava verso di me, a 8.000 km di quota. Poi si è bloccato di colpo ed ha invertito la rotta”. Clovis dichiarò anche di aver consegnato il tracciato radar ai funzionari del servizio aereo civile.

Del vicepresidente Mike Pence è nota una diretta tv, la sera del 16 dicembre 2010, durante la quale, alle spalle del politico repubblicano, un UFO sorvolò il Campidoglio. Ma nel team di Trump c'è anche il pastore avventista Ben Carson, Segretario allo Sviluppo Urbano, grande esperto di teorie “alternative” sulla costruzione delle piramidi (scettico però sull'ipotesi aliena); Rick Perry, segretario dell'Energia e nemico giurato di massoni e Illuminati (ha dichiarato che la Statua della Libertà è un “idolo satanico” costruito da questi ultimi); Steve Bannon, capo stratega e grande appassionato di occulto; Mike Pompeo, il direttore della CIA che in febbraio ha messo on line milioni di report dell'Agenzia, compresi quelli sulle ricerche sugli UFO e sul paranormale.


Sul presidente Trump circolano molte leggende: che ai primi di novembre del 2016 il suo elicottero fu inseguito da un velivolo non identificato (un uccello, in realtà, secondo gli ufologi che hanno analizzato un video girato con un cellulare) e che il 19 gennaio dell'anno dopo, in occasione dell'Inauguration day, il cerimoniale per l'insediamento del presidente, l'Air Force One fu a sua volta tallonato da due dischi volanti. Sequenza regolarmente filmata dal canale Fox10 e che sembra mostrare in realtà delle nuvole. Sicuro è invece il suo interesse per l'esplorazione dello spazio: in campagna elettorale aveva promesso il rilancio della NASA (i cui fondi furono drasticamente azzerati da Obama) e missioni verso la Luna, Marte e le lune di Giove, Europa in particolare. Sarà solo un caso che secondo molti astronomi i satelliti detti Medicei potrebbero ospitare forme elementari di vita extraterrestre?


Nelle immagini sotto, i presunti UFO che avrebbero seguito l'aereo di Trump




LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU