obbligo di prendere i giovani a scuola

Ragazzi accompagnati, la Lega invoca il Consiglio di Stato

Pittoni: "Non c'è garanzia di riuscire ad approvare in tempo utile il disegno di legge che dovrebbe aggirare le restrizioni della Cassazione"

Redazione
Bambini accompagnati, la Lega invoca il Consiglio di Stato

Foto ANSA

"Una circolare ministeriale da sottoporre alla valutazione del Consiglio di Stato, per non rischiare - se l'emendamento ai provvedimenti attualmente in discussione sarà dichiarato inammissibile - di trascinare fino alla fine dell'anno scolastico il problema di milioni di genitori che lavorano, costretti da una sentenza della Corte di Cassazione a trovare sempre e comunque qualcuno che vada a prendere i figli a scuola". A suggerirla è Mario a Pittoni, responsabile federale Istruzione della Lega, per colmare subito il vuoto normativo ed esonerare la scuola da responsabilità che non le competono.


"Con la legislatura in scadenza  - spiega Pittoni - non c'è garanzia di riuscire ad approvare in tempo utile il disegno di legge che dovrebbe aggirare le restrizioni della Cassazione, che ha condannato un docente e un dirigente per la morte di uno studente. Il parere del Consiglio di Stato può chiarire i dubbi sull'utilizzo della cosiddetta liberatoria, ovvero l'autorizzazione dei genitori per il rientro a casa dei figli da soli e la contestuale dichiarazione di esonero da responsabilità dell'amministrazione scolastica per eventuali danni subiti dagli alunni nel tragitto di ritorno".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Era tutto vero: Macron ci scarica i clandestini
incastrati dalle foto, ora confessano

Era tutto vero: Macron ci scarica i clandestini

Salvini: "I furbetti non possono vivere a spese degli altri"
Solidarietà da parte del Ministro dell'Interno

Salvini: "I furbetti non possono vivere a spese degli altri"

Juncker ce le rompe ancora: "Non favoriremo l'Italia"
"sarebbe inaccettabile per gli altri paesi"

Juncker ce le rompe ancora: "Non favoriremo l'Italia"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU