Nel centenario della Grande Guerra (1918-2018)

A Caporetto anche un santo medico in trincea

Il pavese Riccardo Pampuri (1897-1930) fu beatificato da Paolo VI il 12 giugno 1978 e canonizzato da Giovanni Paolo II il 1° novembre 1989

Giuseppe Brienza
San Riccardo Pampuri, Ufficiale medico durante la prima guerra mondiale

Quasi alla fine della prima guerra mondiale, il 24 ottobre del 1917, l’esercito tedesco e quello austro-ungarico ingaggiarono la dodicesima battaglia dell'Isonzo, quella per intendersi con la quale gli Imperi centrali riuscirono a sfondare le linee italiane allo sbocco della valle dell'Isonzo, fra Tolmino e Caporetto. Fu per noi la famosa disfatta di Caporetto che, l’8 novembre successivo, portò all’esonero del Generale Luigi Cadorna (1850-1928) dal comando generale del Regio Esercito, sostituito con il Generale Armando Diaz (1861-1928).

Senza voler entrare nella polemica storiografica sulla figura di Cadorna, Comandante cattolico eccessivamente penalizzato durante la Grande Guerra e che fu successivamente oggetto di “cattiva stampa” da parte delle élites liberal-laiciste al potere (il “Generale di Caporetto” fu non a caso il più «odiato dai massoni», stando alla ricostruzione di Antonella Grippo e Giovanni Fasanella - cfr. 1915: il fronte segreto dell’intelligence. La storia della Grande Guerra che non c’è sui libri di storia, Sperling & Kupfer, 2014, cfr. il capitolo “Le mani della massoneria sulle forze armate” -), visto che fu canonizzato un primo novembre di diversi anni fa (nel 1989, da parte di Giovanni Paolo II), ricordiamo alla vigilia di Ognissanti la figura di San Riccardo Pampuri che, fra il 24 ottobre e il 27 novembre del 1917, anche lui combatté la battaglia di sfortunata Caporetto.

Nato il 2 agosto 1897 a Trivolzio (Pavia) decimo di undici figli, Pampuri dopo il liceo si iscrisse subito all’università nella facoltà di medicina e, neanche conseguita la laurea, fu chiamato a prestare servizio militare nel bel mezzo della prima guerra mondiale, quale addetto medico negli ospedaletti da campo. Durante la ritirata di Caporetto il giovane Ufficiale (aveva appena compiuto vent’anni), riuscì a portare in salvo tutto il materiale di medicazione abbandonato dai soldati in fuga, caricandolo sopra un carretto trainato da una mucca e camminando 24 ore sotto la pioggia e buscandosi così una bella pleurite. Laureatosi poi a pieni voti nel 1921, gli fu assegnata la condotta medica di Morimondo (Milano), nella quale si spese con grande generosità curando i corpi e le anime, disponibile a qualsiasi ora del giorno e della notte, e donando ai più bisognosi medicine, generi alimentari, coperte, vestiti e denaro.

Nel 1927 entrò nell’ordine ospedaliero dei Fatebenefratelli assumendo il nome di fra Riccardo. Nominato direttore dell’ambulatorio dentistico che i religiosi avevano nel loro ospedale di Brescia, si guadagnò la stima della gente per la dedizione e l’affabilità con cui trattava i pazienti. Una broncopolmonite, conseguenza della pleurite contratta durante la guerra, ne causò la morte il 1° maggio 1930 a soli 33 anni, nell’Ospedale milanese di S. Giuseppe.

Fra Valentino Bellagente lo ricorda così: “un giovanotto di poche parole, sempre sorridente, grande trascinatore verso il bene... aveva per ciascuno una parola preziosa, che andava diritta al cuore, che smuoveva incontro a Gesù".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Milano, indiano molesta ragazzina sul bus: "Ma che, mi arrestate?"
credono di poter fare tutto quello che vogliono...

Milano, indiano molesta ragazzina sul bus: "Ma che, mi arrestate?"

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Lei non è la moglie...
fa i pistolotti moraleggianti agli altri e poi...

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Perché lei non è la moglie...

Ci siamo giocati il Padre Nostro! La Chiesa lo cambia
L'Isis conquisterà il Terzo Mondo. Parola di Nostradamus
gli scenari futuri secondo il grande veggente

L'Isis conquisterà il Terzo Mondo. Parola di Nostradamus

Suora svela la vera fine di papa Luciani
non fu ucciso o avvelenato

Suora svela la vera fine di papa Luciani

Papa Francesco: "L'inferno non esiste"
la "teologia sbagliata" di bergoglio

Papa Francesco: "L'inferno non esiste"

La Madonna appare a S.Bonico?
miracolo a piacenza

La Madonna appare a S.Bonico?

Quando il Santo Volto sanguinò nel Benin
prodigio nella diocesi di cotonou?

Quando il Santo Volto sanguinò nel Benin

La Madonna appare in Siria
la profezia della guerra

La Madonna appare in Siria


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU