Terrore in Gran Bretagna

Londra, giovane "depresso" accoltella sei persone per strada: morta una donna

Scotland Yard ha fermato un 19enne che avrebbe problemi mentali, anche se tutte le ipotesi sono aperte e non viene esclusa nemmeno la pista terroristica

Alfredo Lissoni
Londra: "depresso" accoltella cinque persone. Morta una donna

Fonte Daily Mail

Una donna è morta e almeno cinque altre persone sono rimaste ferite nel corso di un attacco a colpi di coltello condotto ieri sera nel centro di Londra, a Russell Square. La polizia ha fermato un giovane 19enne che avrebbe problemi mentali anche se non viene esclusa la pista terroristica. "Un uomo di 19 anni è stato fermato poco dopo le 22:39 ora locale (le 23:39 on Italia) e si trova in stato di fermo in ospedale. Le prime indicazioni suggeriscono che la salute mentale avrebbe un ruolo significativo in questo caso", ha reso noto stamane Mark Rowley, vice capo di Scotland Yard.

Secondo la polizia sei persone sono rimaste ferite nell'attacco, avvenuto nella centralissima Russell Square poco prima delle 22:30, e una donna di circa 60 anni è morta poco dopo l'arrivo dei soccorsi. Le altre persone ferite sono una donna e quattro uomini. La polizia è arrivata nell'arco di cinque minuti, dopo essere stata chiamata perché un ragazzo stava insultando e minacciando i passanti con un coltello. L'aggressore è stato fermato con l'aiuto di un taser, una pistola a scariche elettriche, e quindi condotto in ospedale, dove è sotto stretta custodia degli agenti.

L'aggressione è avvenuta in una zona normalmente popolata di turisti, nei pressi del British Museum, nella stessa area dove scoppiò una delle bombe esplose in contemporanea nella capitale britannica, su tre treni della metropolitana e un autobus, il 7 luglio del 2005, causando la morte di 52 persone. Proprio ieri, la polizia di Londra aveva annunciato un rafforzamento delle misure di sicurezza, aumentando il numero degli agenti armati nelle strade da 600 a 2.800 unità, "per proteggere il pubblico da tutti i tipi di minacce", alla luce di quanto avvenuto negli ultimi tempi in tutta Europa.

Secondo Rowley nessuna pista è esclusa, neppure quella terroristica evocata in precedenza dalla polizia londinese. Il responsabile di Scotland Yard ha annunciato un ulteriore giro di vite nelle strade di Londra. "La pista terroristica è una delle possibiltà studiate in questo momento", ha precisato con un comunicato la polizia londinese. "Gli abitanti di Londra noteranno un aumento della presenza della polizia nelle strade, compresa quella di agenti armati, come misura di precauzione". Secondo un testimone oculare, un presunto complice del presunto accoltellatore sarebbe stato visto lasciare la scena del delitto in fretta e furia su un motorino. Il caso è affidato alla polizia metropolitana londinese, ma con il supporto dell'unità antiterrorismo.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!

Gigantesca tegola su frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit
sondaggio shock: il 67% vuole lasciare la Ue

Gigantesca tegola su Frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit

Israele brucia, la stampa censura
L'esperto: "ecoterrorismo, Italia attenta!"

Israele brucia, la stampa censura

È morto Fidel Castro
cuba piange il lider maximo

È morto Fidel Castro


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU