"ACCORDO NON MANTENUTO"

Regione Siciliana, dopo il listino Fratelli d'Italia si pappa anche l'assessorato

"Nello Musumeci è valido e onesto e sono contento che abbia vinto, ma se per la giunta hanno ritenuto di preferire gli uomini di Raffaele Lombardo e Totò Cuffaro lasciando fuori noi, mi hanno fatto un favore", ha commentato Matteo Salvini

Fabio Cantarella
Regione Siciliana, dopo il listino Fratelli d'Italia si pappa anche l'assessorato

Matteo Salvini in Sicilia con Armando Siri, Angelo Attaguile e Fabio Cantarella

Tony Rizzotto, il primo deputato leghista eletto al parlamento siciliano confluirà nel gruppo misto e non farà squadra con i colleghi eletti in Fratelli d'Italia, nonostante le due compagini abbiamo corso con una lista unica in Sicilia. Uno strappo, quello con gli ex An, conseguenza di un impegno non mantenuto come ha più volte denunciato sulla stampa il leader della Lega in Sicilia, Angelo Attaguile: "alla storica cena catanese tra Matteo Salvini, Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni, si è convenuto che Fratelli d'Italia prendeva un posto nel listino del presidente, e quindi un deputato eletto sicuro, lasciando a noi l'assessorato in caso di vittoria. Si sono rimangiati -svela Angelo Attaguile - l'impegno assunto in presenza dello stesso Nello Musumeci e di altri esponenti forzisti".

Musumeci nei giorni scorsi ha ufficializzato la sua nuova giunta, inserendo tra gli assessori il segretario regionale di Fratelli d'Italia e lasciando fuori la Lega di Matteo Salvini che per Musumeci si è speso tantissimo, indicandolo come governatore quando ancora Forza Italia tentennava e sostenendolo concretamente con un tour in Sicilia di una settimana che ha prodotto un 38% di voti d'opinione alla lista che nella provincia di Catania, dove milita lo zoccolo duro della Lega, ha toccato l'8,6% alla prima esperienza in assoluto.  

Lapidario e coerente il commento di Matteo Salvini: "Musumeci è valido e onesto e sono contento che abbia vinto, ma se per la giunta hanno ritenuto di preferire gli uomini di Raffaele Lombardo e Totò Cuffaro lasciando fuori noi, mi hanno fatto un favore. Se nella squadra s'è preferito il vecchio al nuovo, il nuovo sta alla finestra".

E Attaguile aggiunge: "Questa rincorsa alla poltrone non ci appartiene, Fratelli d'Italia non ha mantenuto i patti siglati durante la campagna elettorale. Faremo un'opposizione costruttiva, valutando di volta in volta i provvedimenti proposti dal Governo".  

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Troppi stranieri in classe? L'apprendimento generale cala
quel test invalsi che non piace ai buonisti

Troppi stranieri in classe? L'apprendimento generale cala


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU