SCHEGGE DVRACRVXIANE

Vedono nazisti ovunque, anche quando si tratta di Carlo Magno

0
Helmut Leftbuster

Helmut Leftbuster

Helmut Leftbuster nasce a Roma abbastanza tardi da essersi goduto i mefitici effluvi scolastici e universitari del ’68. Nella vita non scrive (semmai parla!), ma lo fa per passione e missione, essendo un convinto assertore di quelle libertà di pensiero e di opinione che, ben 3000 anni dopo Atene e Roma, vengono messe sotto assedio da una sorta di Pensiero unico depressivo, nichilista e soprattutto antidemocratico.

Il suo nome nasce dal connubio fra l’aulicità del romanticismo nibelungico e lo humor “trash” col quale Egli si rende guastatore delle peggiori ipocrisie progressiste e radical-chic.

Il “castigat ridendo mores” contraddistingue da sempre il tenore tematico e stilistico sia delle sue collaborazioni (Qelsi, Arianna Editrice e, ora, anche Il Populista) sia della gestione del blog che coordina, Aristocrazia Dvracrvxiana, ove si ciondola dal ghibellinismo dantesco (la “Dvra Crvx” del Poeta e non la “moscia crux” di 4 fricchettoni post-conciliari) a ricette gastronomiche identitarie messe a tavola per onorare  contadini e pastori nostrani ed indurre giovanissimi e massaie a dire "basta!" a venefiche porcherie sottocosto globalizzate e a cazzarate eque e solidali.

Il suo motto è «alla "povertà" si guarda, non si crede».

Vedono nazisti ovunque, anche quando si tratta di Carlo Magno

Il Sacro Romano Impero nasce con Carlo Magno come grande eredità franco-germanica di quel che fu l'Impero Romano d'Occidente (lo si studia alle Elementari). Tale millenaria struttura politica ha difeso l'Europa dalle invasioni arabe, saracene e turche per secoli, ha fatto sognare Dante Alighieri, ha ispirato epica, musica, arte e bellezza. Ha forgiato quella concezione europea che oggi gli "europeisti" sbandierano come assoluta e vincente.

Ebbene, che cosa c'entra tutto ciò col nazismo? Anzi, se proprio si volesse approfondire il discorso, Hitler, propagandando una concezione proletario-sociale della nuova Germania, impose un assetto fortemente anti-nobiliare, ostile quindi ai due precedenti Reich tedeschi, quello di Carlo Magno e poi Ottoniano, e quello successivo riferibile alla Germania guglielmina; tant'è vero che l'ostentazione da parte nazista della dicitura "III Reich" non costituiva soltanto un oggettivo riferimento successorio di carattere storiografico, ma anche un preciso taglio col passato politico del paese.

In tutto questo, i vessilli militari tedeschi (aquile e croci di ferro), come quelli di qualsiasi altra struttura politico/culturale millenaria, affondano le radici in un'estetica lontana per lo stesso motivo per cui al Campidoglio abbiamo ancora la Lupa e in chiesa il Crocifisso.


Al contrario, l'unico simbolo considerabile come nazional-socialista fu la svastica, che, difatti, il regime fece imprimere su tutti i precedenti simboli araldici e militari proprio per contraddistinguerne il cambio di rotta politica.

E allora, così come non vediamo svastiche sulle onorificenze della ritrattistica settecentesca, né sulle croci teutoniche degli attuali caccia tedeschi né sui vessilli di molti stati dell'attuale Germania o dell'Austria, né sulle Aquile altoatesine, né su quelle della serie televisiva Spazio 1999, non ne vediamo neanche sulla bandiera trovata nella caserma dei Carabinieri alla stregua di calendari allegrotti e/o gagliardetti di squadre di calcio, ma sulla quale invece si sta armando un casino degno del ritrovamento della mummia di Hitler.

Vediamo solo tanta ipocrisia, e forse, depistaggio mediatico/elettorale da fatti di cronaca ben più seri e dolorosi dei quali occuparsi.




LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU