"mio obbiettivo era andare in tribunale Milano"

Sequestrò un pullman pieno di ragazzi. Ora se la prende con Salvini

Lena (Lega): “Adesso il dirottatore di San Donato si improvvisa paladino dei diritti degli immigrati?”

Redazione
Sequestrò un pullman pieno di ragazzi. Ora se la prende con Salvini

“Ma chi vuole prendere in giro? Sy oggi cambia versione, forse sperando di impietosire i magistrati, e viene a raccontarci che con il bus che aveva dirottato a San Donato intendeva raggiungere il Tribunale di Milano. Novello paladino dell’immigrazione, per raccontare il dramma degli africani in Italia. Una storia troppo bella, in verità. Che cozza con il sequestro di un’intera classe di ragazzini terrorizzati e di professori, e con l’incendio dell’autobus che li trasportava. L’unico dato sicuro è che così facendo questa risorsa senegalese in tribunale c’è finita per davvero. Speriamo gli serva di lezione”. Così il consigliere regionale del Carroccio Federico Lena, cremonese.

Il 47enne che lo scorso scorso ‪20 marzo ha dirottato, sequestrato e incendiato un pullman con a bordo 50 ragazzi a San Donato milanese, in aula al tribunale di Milano ha spiegato: "Volevo essere arrestato perché la mia storia facesse il giro del mondo". L'uomo ha sostenuto che il suo piano era di arrivare con il bus a Milano, "o comunque oltre l'Adda", per fare in modo che il tribunale competente per il suo caso fosse quello di Milano. "Volevo venire in uno dei tribunali più grandi al mondo" per "raccontare l'orrore che sta accadendo davanti ai nostri occhi", ovvero la situazione dei migranti morti nel Mediterraneo.


L'imputato ha poi raccontato che il suo piano, elaborato dopo "il decreto Salvini bis" era "solo un gesto dimostrativo di protesta" per i migranti morti nel Mediterraneo. La Corte d'Assise di Milano ha disposto una perizia psichiatrica.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Lei non è la moglie...
fa i pistolotti moraleggianti agli altri e poi...

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Perché lei non è la moglie...

Urina per strada, gliele suonano con il casco della moto
firenze, ventenne le prende da un passante

Urina per strada, gliele suonano con il casco della moto

Clandestini in rotta per l'Italia. Bloccati, ma non da noi
fermati dalla guardia costiera tunisina

Clandestini in rotta per l'Italia. Bloccati, ma non da noi

Rubavano nei centri commerciali, in manette due "risorse"
arrestati un domenicano e un peruviano

Rubavano nei centri commerciali, in manette due "risorse"

Firenze, botte da orbi tra africani. Scattano le manette
una rissa che rischiava di degenerare

Firenze, botte da orbi tra africani. Scattano le manette


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU