padova, espulso fratel mario citterio

A processo ex frate comboniano. I soldi per l'Africa? A prostitute rom...

Secondo il pm il religioso avrebbe sottratto 89mila euro alle casse dei Missionari. Nelle intercettazioni, scambi frequenti di messaggi e telefonate dai toni più che affettuosi con alcune donne nomadi

Redazione
A processo ex frate comboniano. I soldi per l'Africa? A prostitute rom...

Fratel Mario Citterio all'epoca del presunto accoltellamento e, nel riquadro, in missione in Africa

Altro che aiuti per l'Africa, i soldi donati dai benefattori per le opere di carità pare siano finiti solo nelle tasche del missionario che si occupava della raccolta fondi. Altro che accoglienza, fratellanza e beneficienza. Adesso fratel Mario Citterio, comboniano padovano (ora espulso), rischia il processo per appropriazione indebita aggravata. Secondo il pm, infatti, fratel Citterio avrebbe sottratto 89mila euro in quattro anni alle casse dei Missionari comboniani del cuore di Gesù di Padova.

Il sostituto procuratore euganeo Federica Baccaglini ha notificato martedì la conclusione delle indagini preliminari. Le indagini sull'allora padre comboniano erano state avviate tre anni fa quando si presentò in ospedale con due profonde ferite all'addome. In quell'occasione parlò di una rapina ma fin da subito emersero alcune incongruenze nel suo racconto. Le indagini affidate alla squadra mobile della questura di Padova rivelarono ben presto - come riporta la stampa locale - scambi frequenti di messaggi e telefonate dai toni più che affettuosi con alcune donne nomadi. Finì indagato per false dichiarazioni e favoreggiamento.


Senza riscontri, il pm archiviò l’inchiesta, ma nel gennaio 2015 ne fu aperta un’altra. Gli investigatori avevano scoperto un ammanco di 22mila euro l'anno (per quattro anni) dalla cassa del Collegio per le missioni africane, che proprio il religoso aveva amministrato per sette anni. Adesso fra Citterio dovrà spiegare come sia accaduto.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Papa Francesco: "Sì allo Ius Soli". Salvini: "Lo applichi in Vaticano, se vuole"
"A Dio quel che è di Dio, a Cesare quel che è di Cesare"

Papa Francesco: "Sì allo Ius Soli". Salvini: "Lo applichi in Vaticano, se vuole"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU