la polemica e la riflessione

È opportuno usare la Messa come occasione per far politica?

Accade troppo spesso che il Papa ed altri clericali interferiscano con la politica in senso unidirezionale. La Chiesa cattolica di questioni di cui occuparsi ne ha già a sufficienza

Marcello Palvarini
È opportuno usare la Messa come occasione per far politica?

Foto ANSA

Durante la Santa Messa del giorno di Natale abbiamo pregato per cinque Intenzioni. L’ultima recitava: “illumina coloro che hanno responsabilità di governo perché attuino politiche di accoglienza e di solidarietà”. Che chi scappa dalla guerra sia il benvenuto ma che tutto il resto sia un business che va fermato, ormai è chiaro a tutti. A tutti tranne a qualche esponente di sinistra, a qualche prete e a qualche influente ecclesiastico.

Prego anch'io, poi penso ma taccio perché usare la Messa per far politica è squallido e inopportuno; è già eccessivo che questo errore lo commetta proprio chi è chiamato a celebrarla. Accade troppo spesso che il Papa ed altri clericali interferiscano con la politica in senso unidirezionale. Durante la Funzione spirituale, non sarebbe più inerente chiedere alla Comunità riunita in preghiera di invocare l’illuminazione per chi governa la Chiesa?

Invece si vuole proprio parlare di politica mentre siamo a celebrare il Natale, quindi sarebbe più coerente rivolgerle la preghiera di illuminazione a quei governanti che cercano di distruggere proprio il Santo Natale ed i suoi simboli: parlo di quelli che si vergognano del Crocifisso e che lo vogliono rimuovere, di quelli che vietano e vieterebbero presepi e canzoni natalizie, di quelli che consentono si mistifichi il Natale per fini commerciali. Poi ci sono ex governanti e amministratori che predicano il gender, contestando il valore della famiglia cristiana composta da madre e padre. Piaccia o no la famiglia naturale è un altro valore cristiano.

In chiesa, il giorno di Natale, mi aspettavo piuttosto una preghiera quale: “illumina coloro che hanno responsabilità di governo della Chiesa e responsabilità di governo dello Stato perché preservino il Santo Natale, i suoi simboli e la famiglia come rappresentata nel presepe”. Di tutto il resto se ne parli in altre sedi. La Chiesa cattolica di questioni e problemi suoi di cui occuparsi ne ha già a sufficienza.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Mineo chiude: la pacchia è finita
il celebre centro accoglienza chiude i battenti

Mineo chiude: la pacchia è finita

Asilo di Rodengo, la leghista Ceruti porta il caso al Pirellone
all'ufficio del garante per l'infanzia e l'adolescenza

Asilo di Rodengo, la leghista Ceruti porta il caso al Pirellone

Quando la scuola e la cultura sono libere, sul serio
In Italia sempre più “Home schooling”

Quando la scuola e la cultura sono libere, sul serio

Papa Francesco: "L'inferno non esiste"
la "teologia sbagliata" di bergoglio

Papa Francesco: "L'inferno non esiste"

Responsabilità, fermezza e perseveranza, antidoto contro tutte le droghe
Fotogrammi stupefacenti. Storia di una rivincita

Responsabilità, fermezza e perseveranza, antidoto contro tutte le droghe


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU