gelo tra Pechino e Vaticano

Quella Cina che perseguita i cristiani

Un pastore protestante non ha voluto rimuovere una croce, simbolo di "propaganda", ed è stato arrestato

Redazione
Quella Cina che perseguita i cristiani

Foto ANSA

La Cina del presidente Xi Jinping, noto per avere accentrato negli ultimi anni tutto il potere nelle proprie mani, limitando fortemente le libertà civili, lancia all'Occidente segnali sempre più contraddittori. Prima il gesto distensivo dell'annuncio, dopo tre anni di gelo tra il Vaticano e Pechino, della nomina di un vescovo riconosciuto dalla Santa Sede, Zhang Yinlin; poi l'arresto del pastore protestante Bao Guohua (personaggio molto noto e molto amato dai fedeli), di sua moglie e di cinque adepti della Holy Love Christian Church di Jinhua.


L'accusa? Essersi rifiutati di rimuovere una croce dalla chiesa, come era stato loro ordinato dal governo provinciale. Pechino, parlando di “appropriazione indebita” nei confronti della croce (accusa quantomeno risibile), si è giustificata dicendo che le autorità dello Zhejiang avevano ordinato a tutte le chiese di rimuovere le croci, affermando che si tratta di costruzioni illegali e pericolose. I protestanti, da parte loro, denunciano l'ennesima persecuzione governativa ai danni del cristianesimo.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Salvini: "I furbetti non possono vivere a spese degli altri"
Solidarietà da parte del Ministro dell'Interno

Salvini: "I furbetti non possono vivere a spese degli altri"

I populisti sfondano anche nella Repubblica Ceca
scomparsi i comunisti, un solo seggio all'ano

I populisti sfondano anche nella Repubblica Ceca

Adesso Macron ci scarica i migranti. Di nascosto
chieste spiegazioni all'ambasciata francese

Adesso Macron ci scarica i migranti. Di nascosto

I populisti sfondano anche nella Repubblica Ceca
scomparsi i comunisti, un solo seggio all'ano

I populisti sfondano anche nella Repubblica Ceca

Gran Bretagna, troppo potere a tribunali islamici: scuole e matrimoni, si cambia


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU