Il mistero del cellulare

Omicidio Di Pietrantonio: per gli inquirenti Paduano continua a mentire

Secondo il Gip, l'omicida reo confesso avrebbe lasciato il telefono sul posto di lavoro con l'obiettivo di non risultare "tracciabile" nelle ore del delitto

Marco Dozio
Omicidio Di Pietrantonio: per gli inquirenti Paduano continua a mentire

Foto ANSA

Orrore e menzogne. Vincenzo Paduano, l’uomo che sabato scorso ha strangolato e bruciato l’ex fidanzata Sara Di Pietrantonio, secondo gli inquirenti continua a mentire. Ha confessato l’omicidio ma resterebbe reticente su molti punti chiave, utili a definire per esempio la premeditazione del delitto. Non ho portato il cellulare con me per non avere la tentazione di controllare gli accessi di Sara", avrebbe detto Paduano spiegando il motivo per cui quella notte fu lasciato in carica sul posto di lavoro. Per il Gip invece si tratta di una mossa studiata con l’obiettivo di non risultare "tracciabile" in quelle ore cruciali: "Assume rilievo - si ritiene - la circostanza che Vincenzo Paduano abbia dapprima lasciato in un ufficio il suo telefono cellulare e ciò al fine evidente di non essere 'tracciabile' e abbia poi lucidamente creato un'apparenza di normalità rientrando in ufficio, salutando il collega e poi rientrando a casa", si legge nell’ordinanza di custodia cautelare.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Gli UFO sorvolano l'Arabia Saudita
i dischi volanti nel mondo islamico

Gli UFO sorvolano l'Arabia Saudita

Il vescovo di Reggio alla preghiera anti-omofobia,scoppia un casino
Cattolici tradizionalisti organizzano protesta a vescovado

Il vescovo di Reggio alla preghiera anti-omofobia, scoppia un casino

Gita a Venezia con tentato stupro. La vittima è una quattordicenne
salva per l'intervento di un compagno di classe

Gita a Venezia con tentato stupro. La vittima è una quattordicenne

Milano, ancora sassi contro treni. Spaccati i vetri a un merci
i macchinisti avrebbero fotografato l'idiota

Milano, ancora sassi contro treni. Spaccati i vetri a un merci


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU