dietro le quinte della storia

False flag, come il Potere esercita il potere

Un libro che ha il grande pregio di gettare, senza tentennamenti, l'ombra del dubbio su alcuni dei momenti chiave della storia dell'umanità

Alfredo Lissoni
False flag, come il Potere esercita il potere

Combattere sotto una falsa bandiera. Succede quando il potere vi inganna, e lo fa spesso, sui fini ultimi di una missione, sulle vere responsabilità di atti (che definire terroristici non è inappropriato) tesi a scardinare, o mantenere, lo status quo, l'assetto geopolitico nazionale ed internazionale. Quando chi muove i fili invisibili della storia vi inganna scaricando su altri le proprie responsabilità, ecco voi - soldati, cittadini, elettori, giornalisti, tutti voi che in un modo o nell'altro influite sulla società - combattete sotto una falsa bandiera. Senza saperlo.


Gli esempi non mancano, e la brava giornalista torinese Enrica Perucchietti, nel suo False flag. Sotto falsa bandiera (sottotitolo, Strategia della tensione e terrorismo di stato, Arianna Editrice) ne cita parecchi. C'è la storia di Donald Trump ed il Russiagate; c'è l'Isis, che tutti dicono di voler combattere e che qualcuno sfrutta come dei burattini per il proprio tornaconto; c'è la Libia, con la retrospettiva sul colonnello Gheddafi ed il "trattamento Milosevic"; ci sono i mille conflitti sparsi per il mondo, dalla Serbia all'Ucraina.


L'autrice torna ancor più indietro nel tempo, sino alle vicende di Pearl Harbor e della Seconda Guerra Mondiale. E traccia un impietoso quadro dei "falsi attentati in piena Guerra Fredda: dall'Egitto a Cuba, da JFK a Moro". Non dimenticando l'intervento mirato (e illegale) dei Servizi segreti USA in America Latina, gli Anni di piombo e Gladio. Insomma, c'è molto, in questo libro denso di fatti ma scorrevole, che ha il grande pregio di gettare, senza tentennamenti, l'ombra del dubbio su alcuni dei momenti chiave della storia dell'umanità.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Rifugiati, l'Onu approva il Global compact on Refugees
vogliono farci invadere a tutti i costi

Rifugiati, l'Onu approva il Global Compact on Refugees

Stasera tutto esaurito a Parma per “Red Land - Rosso Istria”
Dopo il boicottaggio dei “neo-comunisti” a Pordenone…

Stasera tutto esaurito a Parma per “Red Land - Rosso Istria”

La vera origine delle fiabe
in libreria l'ultima fatica di Paolo Battistel

Le fiabe, frammenti di un mondo perduto

False flag,
l'altra storia in liberia

False flag, chi manipola il pianeta?

Tra i Sassi di Matera le sculture di Salvador Dalì
ricordando il genio del surrealismo

Tra i Sassi di Matera le sculture di Salvador Dalì


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU