Lezioni di umanità

Il fratello prete di una vittima di Dacca agli jihadisti: "la vostra è religione del terrore"

Nel Corano la sorte degli infedeli è chiara e scritta nero su bianco

Alessandro Morelli
Il fratello prete di una vittima di Dacca agli jihadisti: "la vostra è religione del terrore"

"Alla vostra religione del terrore rispondo con il Vangelo". È un prete, Don Luca Monti fratello di Simona, una delle vittime del macello islamista di Dacca, a dare la miglior risposta a chi in queste ore cerca di spostare l'attenzione dell'opinione pubblica dalle motivazioni religiose dietro al massacro dell'altra sera in Bangladesh.

Povertà, ghettizzazione, fondamentalismo, moderatismo, tutte baggianate usate per edulcorare una tragica realtà: nel Corano la sorte degli infedeli è scritta nero su bianco e se sei infedele sai che fine farai.

Don Luca spiega sulla pagina Facebook della Diocesi Sabina che: "Più che piangere mia sorella che non c'è più piango questo mondo bagnato di sangue e ubriaco di violenza. Alla vostra religione del terrore rispondo con il Vangelo del perdono, sperando che questo 'martirio' familiare e il sangue di Simona contribuisca a creare un mondo più giusto e fraterno. L'amore di Dio regna e con esso la fede nella resurrezione. Grazie a tutti. Don Luca Monti".

Parole sante, dette col cuore aperto di una persona che soffre ma espressa da un prete che guarda ad evangelizzare, compito (spesso) dimenticato di ogni cristiano. Una lezione per i papaveroni vaticani.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Governo, Salvini: "Liberi dire no a Bruxelles, Berlino, Parigi"
"Ci hanno fatto ingoiare troppi sì, non siamo servi "

Governo, Salvini: "Liberi dire no a Bruxelles, Berlino, Parigi"

La Croazia blinda le frontiere: è boom di clandestini dalla Bosnia
l'altra rotta dell'invasione, quella meno conosciuta

La Croazia blinda le frontiere: è boom di clandestini dalla Bosnia

Algerino gonfia di botte la moglie che non vuole in casa un'altra donna
voleva imporle la poligamia. succede nel padovano

Algerino gonfia di botte la moglie che non vuole in casa un'altra donna


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU