Dopo legge su dimissioni giudici

Polonia, proteste in varie città: "Abbasso la dittatura"

A scatenare le proteste è stata una recente legge che obbliga i giudici di più di 65 anni a dimettersi

Redazione
Polonia, proteste in varie città

Foto ANSA

Proteste antigovernative sono scoppiate martedì a Varsavia e in diverse altre città polacche in difesa della Costituzione, dell'autonomia della magistratura e per la legalità. Migliaia di persone si sono raccolte davanti alla sede della Corte Suprema gridando 'Tribunali liberi' e 'Abbasso la dittatura'. Proteste si sono avute anche a Gdansk, Krakow, Lodz, Katowice e Wroclaw.

A scatenare le proteste è stata una recente legge che obbliga i giudici di più di 65 anni a dimettersi, norma già contestata dalla Commissione europea che ha aperto per questo una procedura di infrazione contro la Polonia, e che di fatto costringerebbe a lasciare il proprio ruolo circa un terzo dei giudici della Corte Suprema e la stessa prima presidente della Corte, Malgorzata Gersdorf.

Il governo sostiene di voler rendere in questo modo i tribunali più democratici e i giudici più responsabili verso gli elettori. Gli oppositori ritengono invece che il partito al potere stia distruggendo l'ordine democratico.
   

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Perfino Cacciari da ragione a Salvini
"PRIMA GLI INTELLETTUALI!"

Perfino Cacciari dà ragione a Salvini

Val di Sua, le "zecche rosse" scatenano la guerriglia pro immigrati. Attacchi alla polizia
tensioni al confine Italia-Francia, vandalizzato golf club Claviere

Val di Sua, le "zecche rosse" scatenano la guerriglia pro immigrati. Attacchi alla polizia

Afd sfonda i sondaggi: avanzano i populisti tedeschi
Sarebbe il secondo partito in Germania

Afd sfonda i sondaggi: avanzano i populisti tedeschi

Rap esalta il jihad. Il Bataclan gli chiude le porte in faccia
fondamentalisti islamici sempre più sfrontati

Rap esalta il jihad. Il Bataclan gli chiude le porte in faccia

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU