Alla stazione di Ruvo di Puglia

Rimproverata per la musica alta in treno, rumena spacca il naso a un passeggero

I pendolari chiedono maggiore sicurezza, denunciando che la ragazza era stata più volte segnalata per aggressioni, senza che nessuno abbia mai fatto nulla

Redazione
Rimproverata per la musica alta in treno, rumena spacca il naso a un passeggero

Foto ANSA

Grave episodio di violenza alla stazione di Ruvo di Puglia, nella mattinata di giovedì 3 ottobre. Una ragazza rumena, che si trovava a bordo del treno in partenza per Bari alle 8:12, stava ascoltando musica ad alto volume incurante delle proteste degli altri passeggeri. Uno di questi l'ha invitata inutilmente ad indossare delle cuffie, poi quello che era seduto alle sue spalle l'ha invitata a tenere un comportamento rispettoso della convivenza civile. Le prima gli ha risposto urlando, poi gli ha sferrato un pugno in pieno volto, procurandogli lesioni al naso e rompendogli gli occhiali.

L'uomo, che a seguito dell'aggressione è stato colto crisi epilettiche, è stato fatto stendere sul pavimento dai controllori prontamente intervenuti e poi soccorso da una passeggera. "È stata una fortuna avere conoscenze di primo soccorso", ha commentato la donna. "La cosa più insolita che ha provocato la rabbia di tutti noi viaggiatori è stato dover scendere dal treno: non è possibile che la ragazza che ha aggredito è rimasta dentro, mentre noi siamo dovuti uscire". I pendolari si sono spostati su un altro treno, partito alle 8:25.

Sul posto sono subito intervenuti i Carabinieri, che hanno portato in caserma la ragazza. La giovane, nonostante la presenza dei testimoni, si è subito dichiarata innocente e vittima di aggressione, dicendo che ha reagito solo per difendersi. "La cosa che chiediamo noi tutti viaggiatori - ha continuato la soccorritrice - è la presenza di maggiore sicurezza sui treni. Noi pendolari sappiamo tutti che questa ragazza è recidiva: più volte è stata segnalata per aggressioni, ma nessuno ha mai fatto niente. È possibile viaggiare in queste condizioni di allarmismo? Non è assolutamente giusto".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Padellaro minaccia Salvini
il giornalista aizza via twitter, grimoldi risponde

Padellaro minaccia Salvini: "Fermatelo ad ogni costo!"

La Libia stoppa un barcone con 158 a bordo
soccorsi e portati in un campo profughi a Khoms

La Libia stoppa un barcone con 158 a bordo

Saviano da del mafioso a Salvini
il naufragio del pensiero

Saviano dà del mafioso a Salvini

La Libia stoppa un barcone con 158 a bordo
soccorsi e portati in un campo profughi a Khoms

La Libia stoppa un barcone con 158 a bordo

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Preso nel Milanese lo scippatore seriale. Egiziano
indovina un po'? era una "risorsa"

Preso nel Milanese lo scippatore seriale. Egiziano

Vos Thalassa, fermati i due facinorosi
salvati, han ringraziato a pugni

Vos Thalassa, fermati i due facinorosi


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU