Mons. Alessandro Maggiolini (1931-2008), l'indimenticabile vescovo di Como

Quanto ci mancano quelle omelie politicamente scorrette!

L’11 novembre ricorrono i 10 anni dalla morte di un vescovo davvero fuori dagli schemi. Per celebrarne l’anniversario l’Associazione Alessandro Maggiolini promuove alcune iniziative straordinarie e la diffusione della prima biografia e dei suoi scritti nella Cattedrale di Como

Giuseppe Brienza
Mons. Alessandro Maggiolini (1931-2008), vescovo emerito di Como

Mons. Alessandro Maggiolini (1931-2008), vescovo emerito di Como

Il 16 ottobre l'editrice Ancora di Milano ha pubblicato la prima biografia di mons. Alessandro Maggiolini (1931-2008), vescovo di Como dal 1989 al 2006 e amico del professor Gianfranco Miglio del quale è stato collega presso l'Università Cattolica nel capoluogo lombardo. Il libro, dal titolo Alessandro Maggiolini. Un vescovo fuori dagli schemi (Prefazione di mons. Oscar Cantoni, Ancora Editrice, Milano 2018, pp. 186, 16 euro), è stato scritto dal presidente dell'Associazione Alessandro Maggiolini Daniele Premoli e sarà abbinato ad una mostra itinerante sulla vita del Vescovo, proposta gratuitamente a parrocchie ed associazioni interessate.

Alessandro Maggiolini nacque a Bareggio, in provincia di Milano, il 15 luglio 1931. Ordinato sacerdote nel 1955, è stato insegnante dapprima presso i Seminari ambrosiani, poi presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Assistente diocesano degli universitari cattolici, ha esercitato i servizi di Vicario episcopale per le università di Milano, Assistente diocesano dei Giuristi cattolici e direttore della Rivista del Clero. Eletto da Giovanni Paolo II Vescovo di Carpi nel 1983, nel 1989 venne trasferito alla Diocesi di Como, che resse sino al dicembre 2006. Papa Wojtyla l'ha chiamato anche a collaborare alla redazione del Catechismo della Chiesa Cattolica, pubblicato nel 1992. Maggiolini è stato prolifico scrittore e collaboratore di importanti periodici e riviste teologiche italiane e internazionali, ma anche di quotidiani, in primo luogo de il Giornale, del quale ha firmato numerosi editoriali. Dalle colonne del quotidiano diretto in quegli anni da Mario Cervi e da Maurizio Belpietro, il Vescovo si è distinto per aver preso in più occasioni le difese delle tradizioni e delle identità locali del suo territorio e dell'Italia in generale, guadagnandosi gli improperi delle sinistre e l’epiteto di “vescovo leghista”.

Questo solo perché si era posto prima di molti altri seriamente il problema dell’immigrazione e della convivenza tra fedi e culture in una società, come quella italiana di fine XX e inizio XXI secolo, segnata ormai dalla disgregazione, dall’incertezza morale e dalla mancanza di autostima. Nel 1998 denunciò ad esempio i rischi di una “colonizzazione passiva”, quella legata cioè all’immigrazione senza controllo tollerata se non favorita da molti dei nostri politici, pericolosa soprattutto nella sua componente islamica e islamista.

Nella ricorrenza del decimo anniversario della sua morte, domenica 11 novembre, alle ore 15.15, presso la Cattedrale di Como verrà ricordata la figura di mons. Maggiolini e presentata la biografia Alessandro Maggiolini. Un vescovo fuori dagli schemi. Seguirà alle ore 17 una Messa celebrata dall’attuale vescovo mons. Oscar Cantoni in suffragio dei suoi predecessori e di tutti i canonici defunti. L’iniziativa è organizzata e promossa dall’Associazione Alessandro Maggiolini, dalla Diocesi di Como, dal Capitolo della Cattedrale di Como e dal Centro Studi "Nicolò Rusca". Per ulteriori informazioni si può scrivere a: info@alessandromaggiolini.it o consultare il sito internet www.alessandromaggiolini.it.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Piange Boldrini, le urne l'hanno rottamata
Salvini strozzato a Cagliari: la democrazia Isis-style delle zecche rosse
nuove scritte offensive contro il ministro dell'interno

Salvini strozzato a Cagliari: la democrazia Isis-style delle zecche rosse

Ci siamo giocati il Padre Nostro! La Chiesa lo cambia
“Red Land - Rosso Istria”, il film
Norma Cossetto, italiana, figlia e martire dell’Istria, torturata e poi infoibata il 5 ottobre 1943. Aveva 24 anni

“Red Land - Rosso Istria”, il film

Papa Francesco: "L'inferno non esiste"
la "teologia sbagliata" di bergoglio

Papa Francesco: "L'inferno non esiste"

Ridateci gli Oh bej! Oh bej!
morelli: "La fiera deve tornare ad essere una festa per i milanesi"

Ridateci gli Oh bej! Oh bej!


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU