Isis in difficoltà

Afghanistan: i talebani arretrano, costretti ad abbandonare il centro di Kunduz City

Lunedì militanti dell'Emirato islamico dell'Afghanistan avevano travolto le difese di esercito e polizia impossessandosi della piazza centrale della città

Redazione
Afghanistan: i talebani arretrano, costretti ad abbandonare il centro di Kunduz City

Un poliziotto afghano. Foto ANSA

L'emittente locale Tolo Tv ha riferito di combattimenti fra militanti talebani e forze di sicurezza nella mattinata di martedì 4 ottobre a Kunduz City, il capoluogo della omonima provincia settentrionale afghana che ha rischiato di cadere in mano agli insorti. L'offensiva realizzata lunedì prima dell'alba aveva portato i militanti dell'Emirato islamico dell'Afghanistan a travolgere le difese di esercito e polizia e ad impossessarsi della piazza centrale della città, dove era stata issata una loro bandiera, ma l'arrivo di rinforzi e la decisione del vice presidente, il generale Rashid Dostum, di assumere personalmente la guida della controffensiva hanno costretto i talebani ad arretrare.

In un comunicato la missione "Resolute Support" della Nato ha confermato al riguardo che "le forze di sicurezza afghane hanno il controllo di Kunduz City e del centro stesso della città". Il portavoce del ministero dell'Interno, Siddiq Siddiqi, ha indicato a Kabul che "combattimenti sono ancora in corso" e Tolo Tv ha precisato che si tratta di un commando di talebani che si è trincerato in un hotel cittadino e che è impegnato in uno scontro a fuoco con le forze speciali afghane. Le due parti in conflitto assicurano di avere ucciso un gran numero di avversari, ma un bilancio ufficiale delle vittime non è ancora disponibile. L'attacco dei talebani a Kunduz City è avvenuto esattamente ad un anno di distanza da una simile operazione che permise loro di controllare la città per tre giorni, e mentre a Bruxelles si sta aprendo la Conferenza dei Paesi donatori per l'Afghanistan, che sarà co-presieduta dal presidente afghano Ashraf Ghani e dal presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk.

Il governatore di Kunduz, Assadullah Omarkhail, ha dichiarato che "la situazione sta migliorando" ma che "intensi combattimenti sono ancora in atto. C'è un buon coordinamento fra le forze di sicurezza afghane - ha proseguito - e servizi di intelligence (Nds), polizia ed esercito stanno cercando di rafforzare la sicurezza a Kunduz City ed hanno il controllo di tutte le aree". A suo avviso "i talebani sono stati sconfitti ed hanno fallito gli obiettivi che si erano posti". Lo stesso Omarkhail ha dichiarato a 1TvNews che "le operazioni procedono con una certa lentezza perché "gli insorti si sono nascosti nelle case della gente ed utilizzano civili come scudi per proteggersi". Un comandante della polizia locale, Mohammad Ali, ha sostenuto che ieri i talebani avevano preso il controllo della maggior parte della capitale, con l'eccezione dell'aeroporto, dell'ufficio dei servizi di intelligence, del compound del governo e del quartier generale della polizia". Le forze governative, ha concluso, "hanno combattuto con gli insorti strada per strada".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue

Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà
Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà

Praga: l'SPD chiede un referendum per uscire dalla Ue

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"
Il tycoon reagisce alle polemiche

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"

Ciaone, Hollande. Il presidente se ne va
in crollo verticale nei sondaggi

Ciaone, Hollande. Il presidente se ne va


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU