fondi per l'accoglienza

Mancano i soldi, il Ministero non paga più chi accoglie

L'allarme è stato lanciato dalla Prefettura di Biella: "L'ultimo pagamento liquidato ai gestori risale al mese di aprile, speriamo che tengano duro"

Redazione
Mancano i fondi per l'accoglienza e il Ministero non paga chi si aggiudica i bandi

Angelino Alfano. Foto ANSA

Era stato lo stesso ministro dell'interno, Angelino Alfano, ad ammettere pochi giorni fa che mancano almeno 600 milioni di euro per alimentare il business dell'accoglienza, che grava annualmente per circa un miliardo di euro sulle casse dello Stato, cioè sulle tasche dei contribuenti. Il presidente di Confcooperative, Giuseppe Guerini, alla fine di settembre aveva ammesso che il sistema era al collasso, e chi si era fregato le mani per essersi aggiudicato ricchi appalti si era poi trovato a dover fare i conti con pagamenti in ritardo di mesi, e la conseguente impossibilità di stipendiare i dipendenti.

Martedì 4 ottobre Patrizia Bianchetto, viceprefetto vicario di Biella, ha confermato la situazione dichiarando che "l'ultimo pagamento che è stato liquidato ai gestori biellesi risale al mese di aprile" con un ritardo che crea notevoli problemi. "Più le cooperative sono piccole - ha spiegato la Bianchetto - più stentano a far fronte a questi anticipi di pagamenti. Speriamo che i gestori tengano duro". La situazione è stata confermata da alcuni degli aggiudicatari del servizio nella provincia piemontese, l'associazione "Pacefuturo" e il consorzio "Il filo da tessere".

Il direttore di "Pacefuturo", Andrea Trivero, ha spiegato che "se continuiamo così, siamo pronti a chiudere tutto e portare i profughi in Prefettura. Per i privati non c'è tolleranza con i ritardi nei pagamenti, lo stesso dovrebbe accadere per lo Stato". Per il vicepresidente de "Il filo da tessere", Alberto Torchio, "la situazione è preoccupante" e stupisce in particolare che "alle dichiarazioni di Alfano non abbia fatto seguito alcuna spiegazione delle prospettive future. Non si può pensare di proseguire in questo modo per sempre".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Reddito di cittadinanza M5S, Borghi: "Una pacchia per immigrati e rom"
Intervista al responsabile economico della Lega

Reddito di cittadinanza M5S, Borghi: "Una pacchia per immigrati e rom"

Questa nave costa 341mila euro al mese. Per farci invadere.
Organizzazioni Non Governative ma col portafoglio

Questa nave costa 341mila euro al mese. Per farci invadere

Reddito di cittadinanza M5S, Borghi: "Una pacchia per immigrati e rom"
Intervista al responsabile economico della Lega

Reddito di cittadinanza M5S, Borghi: "Una pacchia per immigrati e rom"

Il governo pensa ad aumentare l'IVA al 25%
Qualora scattassero le clausole di salvaguardia

Il Governo pensa ad aumentare l'IVA al 25%


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU