La tenacia del primo cittadino leghista

Il sindaco di Saronno stoppa un centro d'accoglienza. Ira di Caritas e Viminale

Con dei cavilli giuridici riesce ad impedire l'apertura della struttura, di proprietà delle suore, adibita ad ospitare gli stranieri

Ismaele Rognoni
Il Sindaco di Saronno, Alessandro Fagioli, con Matteo Salvini

Il sindaco di Saronno, Alessandro Fagioli, con Matteo Salvini durante la campagna elettorale

A Saronno, paese di 40mila abitanti in provincia di Varese, il sindaco leghista Alessandro Fagioli è riuscito, grazie a dei cavilli legali, a far saltare l'apertura di un centro di accoglienza pronto ad ospitare, nella ex scuola di via Buozzi di proprietà delle suore della Presentazione, 32 sedicenti profughi che, fino a prova contraria, sono esclusivamente dei clandestini. Una parete di cartongesso che non doveva esserci, alcune toilette alla turca trasformate in piani doccia e un cambio di destinazione mai richiesto all'amministrazione comunali sono stati i grimaldelli utilizzati dal primo cittadino per boicottare la volontà del prefetto Giorgio Zanzi e per infastidire la Caritas ambrosiana che avrebbe gestito la struttura.

E' tutto pronto nel centro di accoglienza: dalle camerate con le coperte al refettorio, dai servizi igienici nuovi alle aule in cui si sarebbe insegnato agli stranieri l'italiano. Tutto ovviamente pagato con i nostri soldi mentre il parroco cittadino, Armando Cattaneo, aveva trionfalmente annunciato: "Sei un uomo stanco, vieni da lontano, hai viaggiato tanto. Siediti con noi e riposati" in barba agli italiani che non arrivano alla fine del mese.

Fagioli tuona: "Qui c'è un sindaco della Lega Nord con tutto quello che ne consegue. I saronnesi non vogliono clandestini e la sovranità nazionale è dei saronnesi, non dei profughi. Le suore non hanno comunicato il cambio di destinazione ed essendo quella una scuola non può essere riconvertita in dormitorio. E' semplicemente un atto amministrativo, non politico". Continua la battaglia dei sindaci della Lega contro il Piano Nazionale di accoglienza, emesso dal Ministero dell'Interno, e che vuole imporre a tutti i comuni italiani di ospitare degli immigrati.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue

Un immigrato minaccia di morte il bagnino di una piscina
Non sarà mai il nostro stile di vita

Un immigrato minaccia di morte il bagnino di una piscina

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU