caso attico, polemiche a gogò

Fedez : "Vorrei ma non compro". La Rete gli salta addosso, la Curia lo difende

Il rapper acquista un super attico a Milano e lo spiattella su Instagram, per la rabbia dei fan. Le polemiche continuano e scendono in campo anche i giornali

Andrea Lorusso
Fedez : "Vorrei ma non compro"

Foto INSTAGRAM

Si possono fare tante cose con la musica, emozionare, elaborare gioie e dolori, sintonizzarsi sul ritmo frivolo dell’estate, o suonare note malinconiche autunnali. Ma c’è sempre in qualche “artista” il vezzo ipocrita di cantare da guru del suo tempo. È il caso del rapper Fedez, che tra insulti a Salvini, inno ai 5 stelle e sterili polemiche sulle generazioni social (lui ci campa su Facebook),  è diventato lo stereotipo di una protesta eterodiretta e vacua. Come si fa ad essere anti-sistema mentre si stringono rapporti commerciali per pubblicità, si partecipa alla giuria di programmi tv figli delle major, che sfornano musica trendy eterne il tempo di ingoiare un ghiacciolo?

“Io non sono a X Factor per fare propaganda e mai l'ho fatta, ma da cittadino ho le mie idee politiche e non ho nessun motivo per tenerle nascoste, il fatto che per averle espresse si chieda la mia testa ci riporta indietro di 60 anni alla censura e al fascismo.” Così se la prendeva con chi lo criticava per le sue esternazioni. Poi gli è anche capitato di essere percosso dal vicino di casa, reo di avere tenuto per troppo tempo la musica ad elevato volume. Nonostante gli strali musicali al corpo di polizia, non si è esimato dal chiamare i carabinieri.

Adesso però doveva coronare il corso capitalista di un rapper della strada, e così ha comprato un super attico di 400 mq nella CityLife di Milano. L’appartamento, oltre ad una visione globale sulla città, è divisa su due piani, e gode di tripla esposizione, solarium, vasca idromassaggio sul terrazzo e palestra condominiale. Uno sfarzo sfoggiato su Instagram, dove i fan lo hanno massacrato. Ormai Fedez non si capisce più se sia uno squalo di Wall Street od un pesce d’aprile. Di sicuro, l’acquario gli sta stretto.


Le polemiche continuano e scendono in campo anche i giornali locali, che di solito si occupano d'altro. E così il bisettimanale Il Cittadino di Monza e Brianza, gestito dalla Curia locale, accantonati gli inviti evangelici alla povertà, scrive: "È mai possibile che non si è più liberi di spendere il denaro ricavato dal proprio lavoro? Fedez viene additato da alcuni come un traditore, “Sostenere i #noglobal vivendo in un attico da due milioni di euro è facile. Sostenerli vivendo in una casa popolare è più complicato” queste sono le parole che girano sul web, evitando gli insulti, che vengono scritte da persone che si indignano per la maggiore disponibilità economica di alcuni personaggi dello spettacolo, ma che probabilmente, nei panni del vip di turno avrebbero fatto lo stesso".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

Nel mondo islamico furoreggia il porno
I video in rete vanno a ruba

Nel mondo islamico furoreggia il porno


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU