Sorteggi infelici per le italiane

Roma con il Porto, Stella Rossa Belgrado per il Sassuolo

I giallorossi evitano la minaccia Manchester City ma trovano un avversario ostico. Per i neroverdi una sfida difficile soprattutto per l'ambiente caldo dello stadio serbo

Fabrizio Berini
Francesco Totti tenta l'assalto alla sua ultima Champions

Foto ANSA

I sorteggi per gli spareggi di Champions League e di Europa League che si disputeranno fra quindici giorni non sorridono alle due italiane coinvolte.

La Roma evita lo scoglio più duro rappresentato dal Manchester City di Pep Guardiola e anche gli insidiosi spagnoli del Villarreal, che da quest'anno annoverano in rosa le vecchie conoscenze Soriano e Pato, ma al posto degli auspicati Ajax e Borussia Moenchengladbach trova il Porto sulla sua strada. I portoghesi, oltre a una grande esperienza europea, sono molto temibili specie tra le mura amiche dello stadio "Dragao".

Un precedente tra le due formazioni e risale alla Coppa delle Coppe del 1981/82: si trattava degli ottavi di finale, con i portoghesi vincenti in casa per 2-0 nella sfida di andata. La gara di ritorno all'Olimpico terminò 0-0. Un ricordo da cancellare, questa Roma ha i mezzi per superare l'ostacolo Porto e approdare alla fase a gironi di Champions League, obiettivo che tra le italiane solo il Milan e' riuscito a centrare negli ultimi sei anni. Il Porto, affidato da questa stagione a Nuno Espirito Santo, ex tecnico del Valencia, gioca con un 4-2-3-1 molto propositivo: le stelle sono il portiere Iker Casillas, il centrocampista messicano Herrera, a lungo inseguito dal Napoli, e la punta Aboubakar. Terzo nel passato campionato portoghese, il Porto ha alle spalle una storia europea di tutto rispetto: 2 coppe dei Campioni, 2 coppe Uefa, una Supercoppa europea e 2 Coppe intercontinentali. In campo non va la storia ma i giocatori: De Rossi e compagni, che debutteranno il 17 agosto a Oporto e giocheranno il ritorno a Roma il 23, hanno tutte le carte in regola per passare il play-off.

Non sarà una gara semplice nemmeno per il Sassuolo che da testa di serie, a differenza della Roma, ha pescato la Stella Rossa di Belgrado. Nulla a che vedere con la forte squadra che grazie al talento di giocatori come Mihajlovic, Savicevic e Pancev, vinse la Coppa dei Campioni del 1991 a Bari contro l'Olympique Marsiglia e la successiva Intercontinentale. Ma è ancora oggi una formazione di tutto rispetto che oltre ad aver vinto il campionato serbo è stata appena 'retrocessa' dai preliminari di Champions League e l'accoglienza allo Stadio Maracanà di Belgrado non sarà molto affettuosa.

Per Berardi e cmpagni sarà pertanto determinante la gara di andata che si giocherà al Mapei Stadium il 18 agosto. Tra le altre sfide in programma l'Olympiacos attende i portoghesi dell'Arouca, l'Anderlecht di Okaka sfida i cechi dello Slavia Praga, mentre il West Ham di Ogbonna è atteso in Romania dall'Astra Giurgiu e il Fenerbahce affronterà il Grasshoppers. Per il Panathinaikos di Stramaccioni c'e' l'ostacolo Brondby.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Zhang jr celebra giovanili Inter, orgoglio e onore
vinti titoli Under 19, Under 18 e Under 17

Zhang jr celebra giovanili Inter, orgoglio e onore

Calcio: persino la Francia colonizzata
durante la partita con l'albania

Calcio: persino la Francia colonizzata


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU