I soliti figli di papà...

Ventimiglia, i "No borders" sfondano il confine incitando i clandestini alla rivolta

Gli attivisti coi quali sfilava l'autore della strage di Nizza obbligano 150 immigrati ad occupare gli scogli. Salvini: "Speriamo si facciano un bel bagno!"

Redazione
Ventimiglia, i kompagni "No borders" sfondano il confine e incitano i clandestini alla violenza

I clandestini accampati sugli scogli. Foto ANSA

Ore di tensione a Ventimiglia nella notte tra giovedì 4 e venerdì 5 agosto. Circa 300 dei soliti attivisti di sinistra, annoiati figli di papà che hanno l'hobby di far casino, spaccare vetrine, incendiare macchine e aiutare i clandestini a violare le leggi, hanno abbandonato il campo di accoglienza della Croce rossa obbligando 150 immigrati ad occupare gli scogli vicino alla pineta dei Balzi Rossi, a pochi metri dalla frontiera con la Francia. Questi kompagni, che si autodefiniscono "No borders" (nessuna frontiera) sono gli stessi che sfilavano abbracciati a Mohamed Lahouaiej Bouhlel, il tunisino "depresso" alla guida del tir col quale la sera del 14 luglio ha eseguito la strage di Nizza. Durante il casino che è stato organizzato per cercare di far attraversare la frontiera ai clandestini, uno di essi è rimasto ferito perché urtato da un treno in corsa mentre camminava sui binari.

Verso le 18 di giovedì circa 150 immigrati, quasi tutti di etnia sud-sahariana, sotto la guida dei "bravi ragazzi" hanno sfondato il cordone di polizia che dal lato italiano bloccava l'accesso alla frontiera di San Ludovico e sono corsi verso Mentone, raggiungendo il centro della città, inseguiti dalla gendarmeria francese. Dopo il ferimento del giovane, quasi 200 africani hanno iniziato a protestare sugli scogli dei Balzi rossi fronteggiando la polizia in assetto antisommossa dove la contestazione era iniziata un anno fa, pretendendo l'apertura della frontiera per continuare il viaggio in Europa. Da parte francese però, soprattutto dopo i tragici fatti avvenuti ad opera di terroristi islamici, non c'è nessuna intenzione di allargare le maglie e la frontiera è più blindata che mai.

La situazione è precipitata quando alcuni clandestini si sono allontanati dal gruppo per provare a raggiungere la Francia camminando lungo i binari: all'altezza della frontiera uno di loro è stato urtato da un treno. Il macchinista ha fermato il convoglio, il ragazzo è rimasto a terra e sono stati chiamati i soccorsi. Nel frattempo altri immigrati hanno provato a raggiungerlo oltrepassando le recinzioni della ferrovia. Alla fine è stato caricato in barella e trasportato in ambulanza nell'ospedale di Bordighera, poi trasferito in elicottero al San Martino di Genova dove è stato ricoverato in gravi condizioni.

Il sindaco di Ventimiglia, Enrico Ioculano, non ne può veramente più di questa situazione. "Non è comprensibile come 150-200 persone siano arrivate lì. Abbiamo cercato di capire le motivazioni che li hanno spinti ad abbandonare il campo: avevano sollevato delle piccole questioni di gestione che poi abbiamo capito essere solo pretesti. La verità è che ancora una volta c'è stata la mano dei 'No Borders' a guidarli. Ora questa è una questione di ordine pubblico: siamo in balia dei 'No Borders', è chiaro a tutti. Spero che nel giro di poco tempo la situazione si risolva: bisogna far capire alle persone che abbandonano il campo che poi non possono farvi rientro come se niente fosse: non possono pensare di fare ogni giorno una cosa del genere".

Non si fa attendere il commento del leader leghista Matteo Salvini, che così scrive su Facebook: "Immigrati e centri a-sociali stanno occupando per protesta degli scogli a Ventimiglia e Mentone. Speriamo si facciano un bel bagno!"

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

Compagni, la festa è finita...
cala il sipario sul bomba

Compagni, la festa è finita...

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU